Frutta e verdura, i cibi colorati salvano la vita

di Mariposa Commenta

I colori possono rendere la vita più bella e luminosa, pensiamo di usarli anche in cucina. Quali sono i cibi più intensi a livello cromatico? Di sicuro frutta e verdura. Secondo un recente studio della Oxford University, cinque porzioni di frutta e verdura potrebbe evitare 15 mila morti premature. Il tema è un po’ sempre lo stesso, ma lo ripetiamo perché gli esperti sostengono che sia l’unico modo per correggere le cattive abitudini alimentari.

I ricercatori sono convinti che, con un giusto apporto di vegetali nella dieta quotidiana, si potrebbero salvare 7 mila vite da morte prematura per malattia coronarica, quasi 5 mila per tumore e più di 3 mila a causa dellictus. Le statistiche parlano chiare e se questi dati non sono sufficienti, sappiate che la diminuzione nell’assunzione di grassi farebbe risparmiare quasi 7 mila decessi e altre 7.500 persone dovrebbero la loro salvezza alla diminuzione nel consumo di sale.

Se ci aggiungiamo 4mila persone salve per l’aumento di fibre, eccoci a 33mila vite umane in più. Purtroppo secondo i dati della Oxoford  solo un terzo dei britannici consuma 5 porzioni giornaliere tra frutta e verdura e per quanto gli italiani siano più magri e abbiano un’alimentazione un po’ più curata, non ci sono molte persone che hanno una dieta così rigorosa e salutare. Victoria Taylor della British Heart Foundation, che ha co-finanziato lo studio, ha commentato:

Se si mangiasse più frutta e verdura, ci sarebbe meno spazio nella dieta per altri alimenti meno salutari e poco ideali per il cuore.

Questo vuol dire che essere sazi non ci permette di mangiare cibo spazzatura perché non ne avremmo voglia. Invece, continuare a fagocitare alimenti poco sani e pieni grassi è un circolo vizioso, perché si continua ad alimentare la voglia di altri biscotti, dolci e hamburger. Il colesterolo sale, la linea si allarga e rischi per la salute aumentano e le aspettative di vita diminuiscono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>