Prevenire i tumori, ecco le dieci regole fondamentali

di Silvana Commenta

Condurre uno stile di vita sano e attivo è davvero il modo migliore per prevenire l’insorgenza di un buon numero di patologie fra le quali tumori e malattie cardiovascolari (che da sole rappresentano il 71% della cause di mortalità evitabile). Ma qual è il modo migliore per tutelare la nostra salute e il nostro stato di benessere generale?

Per rispondere a questa domanda viene in nostro aiuto il decalogo della prevenzione oncologica stilato dal World cancer research fund che aiuta a prevenire non solo i tumori, ma anche patologie vascolari (infarti e ictus), diabete, demenza senile, malattie respiratorie, osteoporosi e stipsi.

Mantenersi magri tutta la vita

Chi ha un’indice di massa corporea compreso tra 21 e 23 ha minori probabilità di ammalarsi rispetto a chi supera questo intervallo. Peccato però che, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, un italiano su cinque sia obeso o in sovrappeso.

Mantenersi fisicamente attivi

Per raggiungere questo obiettivo non è neppure necessario iscriversi in palestra; basta camminare a passo spedito per trenta minuti al giorno.

Ridurre il consumo di alimenti ipercalorici

Meglio ridurre al minimo il consumo di cibi troppo grassi e zuccherati e preferire a grassi animali e vegetali idrogenati l’olio extravergine di oliva. Sapevate poi che le bevande zuccherate raddoppiano il rischio di insorgenza di tumore al pancreas?

Puntare sui cibi vegetali

Consumate almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura di stagione e portate in tavola più spesso cereali integrali e legumi.

Limitare il consumo di carni rosse ed evitare le carni conservate

Le carni rosse (bovini, ovini e suini) vanno consumate con molta moderazione, mentre è meglio evitare del tutto le carni in scatola.

Limitare il consumo di bevande alcoliche

Se è vero che bere qualche bicchiere di vino al giorno (1 per le donne, 2 per gli uomini) protegge l’apparato cardiovascolare è ancor più vero che superare queste dosi fa aumentare il rischio di insorgenza di alcuni tumori.

Limitare il consumo di sale e di cibi conservati sotto sale

Limitate il sale aggiunto a non più di 5 grammi al giorno; fate inoltre molta attenzione a quello già contenuto nei cibi preparati (inclusi pane e pasta).

Seguire una dieta varia

Abbiate cura di seguire una dieta varia e bilanciata che vi consenta di assumere tutti i nutrienti fondamentali.

Allattare i bambini al seno per almeno sei mesi

Secondo i dati diffusi dall’Istat solo il 20% delle mamme italiane allatta il proprio figlio fino al sesto mese di vita; peccato perchè il latte di mamma svolge un effetto protettivo su molte patologie future.

Non fumare

Il fumo di sigaretta è responsabile del 90% dei tumori al polmone, del 50% degli infarti e del 20% delle broncopatie ostruttive. Nel caso poi non lo sapeste fa invecchiare precocemente pelle e denti e raddoppia il rischio di Alzheimer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>