Come evitare i chili delle feste

di Siry Commenta

Come fare ad evitare di ingrassare durante il periodo natalizio? Ce la fai se arricchisci il tuo menu con salmone, crostacei, noci, mandorle, spezie, cioccolata e gli altri cibi che contrastano adipe e radicali liberi. Basta rispettare le dosi e il metabolismo vola! Il mese di dicembre è forse il più rischioso dell’anno dal punto di vista del corretto rapporto con la propria alimentazione: sono così numerose le occasioni che hanno come protagonista il cibo ma anche i dolci, il vino, lo spumante ecc., che diventa davvero difficile tenere testa alla tentazione di lasciarsi andare, accantonando così tutti i buoni propositi, o anche solo trasgredendo a quelle corrette abitudini che per il resto dell’anno aiutano invece a sentirsi meglio con se stessi e con il proprio corpo.

Forse non sono tanto il panettone, il pandoro, il torrone e le altre prelibatezze delle festività la vera causa di questa “zona d’ombra” ali­mentare: ciò che può metterci veramente in crisi è la sensazione di essere gli unici a dover rinunciare ai piaceri del cibo, mentre il resto del mondo si può concedere varie leccornie senza problemi o sensi di colpa. E tutte le rinunce, come è noto, amplificano la fame

Ma in questi giorni fai scorta di omega 3 e il colesterolo non aumenta: ormai lo sanno tutti che questi acidi grassi che vanno sotto il nome di omega 3 sono una vera e propria risorsa per l’organismo : oltre a tonificare la circolazione nutrono i tessuti nervosi e sono un ottimo alleato per contrastare quel lieve ma fastidioso senso di depressione che spesso accompagna il periodo delle feste e ci induce a stramangiare. Dove si trovano gli omega 3? Nel pesce e in certa frutta secca. Quindi invece della carne, scegli una fetta di salmone alla griglia condito con olio di oliva, limone ed erbe aromatiche: è rassodante e fa abbassare il colesterolo. Se abbini i crostacei con il kiwi, questo abbinamento, gradevole esteticamente e gustoso, aiuta a raggiungere in fretta la sazietà e non ti da l’idea di essere a dieta.

 Tutti i semi oleosi agiscono sul sistema nervoso prevenendo la fame emotiva. Ne bastano 5-6 a pasto. Non è necessario rinunciare a tutto ciò che è buono per evitare quei cali umorali che spingono all’abbuffata. Per esempio, il cacao contiene i flavonoidi sostanze che possono stimolare le capacità cognitive, e che si trovano anche nel vino rosso e nel tè verde. Per ottenere ì risultati da questi preziosi alleati della mente è bene però non farsì prendere la mano dalla quantità: 4 quadratini dì cioccolato amaro lasciati sciogliere in bocca con il caffè, con mezza banana e una coppa di fragole a fine pranzo ti consentono, per esempio, di evitare il panettone e “risparmiarti” ben 350 calorie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>