L’effetto yo yo dipende da una proteina, non dagli ormoni

di Mariposa Commenta

Tanta fatica per perdere peso e dopo pochi mesi i chili tornano e con gli interessi. È il famoso effetto yo yo, tipico delle diete fai da te o dei dimagrimenti molto rapidi. La responsabile di quest’effetto sembra essere una proteina.  Insomma, non è colpa né della buona volontà né del metabolismo.  Questo ovviamente è quello che pensano i ricercatori della Maastricht University – Department of Human Biology che sperano, con questa nuova scoperta, di poter riconoscere le persone che tendono a riprendere peso e intervenire.

L’effetto yo yo non è un caso isolato, secondo alcuni studi, infatti, colpisce l’80% delle persone a dieta.  A distanza di 6 mesi, massimo un anno, dal calo, si torna come prima o ancor peggio, vanificando gli sforzi fatti, ma anche mettendo a rischio la salute.

I ricercatori sono giunti a individuare una proteina come causa dell’effetto yo yo, dopo aver analizzato un centinaio di donne di età compresa tra i 20 e i 45 anni. Dallo studio è emerso che le donne, che ingrassavano più velocemente dopo una dieta, avevano anche una concentrazione più alta di una proteina, chiamata Enzima di Conversione dell’Angiotensina (ACE). Il dottor Edwin Mariman, autore dello studio, ha commentato:

Non abbiamo ancora una spiegazione per i risultati, ma può essere possibile che entro pochi anni l’utilizzo di questa scoperta serva per sviluppare un test che indichi chi è ad alto rischio di mettere su peso in seguito, dopo una dieta.

Tempo fa alcuni esperti avevano invece individuato due ormoni legati all’appetito, la leptina e la grelina, i cui livelli nell’organismo determinerebbero se restare magri o riprendere i chili persi. Chissà dove sta la verità? Una cosa è sicura la scienza sta lavorando per aiutare le persone a mantenere il peso forma, a combattere l’obesità e a mantenersi in salute. Certo, ci vorrà del tempo, ma un passo alla volta i risultati di potranno toccare con mano.

[Fonte: LaStampa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>