Pane alla vitamina D contro l’osteoporosi

di Mariposa Commenta

Per avere ossa forti bisogna assumere vitamina D. Purtroppo però stare sempre in casa o al chiuso, non esporsi mai al sole non aiuta di certo la salute del nostro scheletro. Nutrizionisti e biologi molecolari americani hanno pensato a un’originale soluzione: realizzare il primo pane “rinforzato” alla vitamina D, confezionato con un lievito che ne contiene di più. Il concetto è un po’ quello delle farine addizionate.

Gli esperti hanno lavorato sulla vitamina D2, che ha effetti benefici come la classica D nella dieta. Il motivo di questo studio ha trovato le sue fondamenta proprio durante le analisi, condotte da  Connie Weaver: 7 persone su 10, negli Usa, non hanno sufficienti livelli di vitamina D e quindi scorte adeguate per assorbire il calcio nelle ossa.

Ricordiamo che questa vitamina non è importante solo per le ossa e per prevenire l’osteoporosi, ma è fondamentale anche per prevenire le malattie cardiache, il cancro, ma anche le allergie nei bambini. Insomma, tutela la salute, sotto tanti punti di vista diversi. Ci sono ovviamente delle fonti alimentari, non sono tante, ma esistono: pesce soprattutto, e poi uova e latte.  Ecco perché sempre di più proliferano i prodotti addizionati, come lo yogurt e le creme.  Secondo Weaver le quantità non comunque sono sufficienti. In particolare d’inverno e per certe categorie di popolazione, la mancanza di sole, oltre che il pericolo di esposizioni prolungate, è uno dei fattori chiave della carenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>