Avena selvatica contro l’invecchiamento cerebrale

di Silvana Commenta

L’avena selvatica, appartenente alla famiglia botanica delle Graminacee, viene tradizionalmente impiegata nella terapia con i fiori di Bach per il trattamento di problemi di affaticabilità, irritabilità e mancanza di concentrazione. Forse però coloro che ne hanno sentito parlare per via del suo impiego fitoterapico non sanno che si tratta di una pianta erbacea che cresce spontanea non solo nelle aree rurali, ma anche sui cigli delle strade, dove passa per lo più inosservata, ed è attualmente  considerata dai più alla stregua di un’erbaccia o, nel migliore dei casi, di un sollazzo per i bambini.

Ebbene, i risultati ottenuti da un gruppo di ricercatori australiani dell’UniSA Nutritional Physiology Research Centre non solo confermano le proprietà benefiche dell’avena selvatica (o avena fatua) ma confidano anche nel fatto che sarà proprio questa a salvarci dall’ineluttabile declino cerebrale che ci attende in vecchiaia; questo apparentemente oscuro vegetale conterrebbe infatti delle sostanze in grado di migliorare le prestazioni cognitive, soprattutto degli over  65, aumentando il flusso di sangue al cervello.

Come afferma il coordinatore della ricerca, Peter Howe:

Negli ultimi anni l’attenzione verso il potere degli alimenti di potenziare le facoltà cerebrali è in aumento e, per questa ragione, stiamo concentrando i nostri studi sulle proprietà benefiche per il cervello dell’avena selvatica, in particolare per i soggetti a rischio e in età avanzata

e, aggiunge la co-autrice dello studio Janet Bryan:

L’avena e i suoi estratti sono già da tempo noti come antidoti contro la fatica, la scarsa concentrazione e l’irritabilità . L’avena selvatica contiene inoltre componenti bioattivi che aumentano il flusso di sangue al cervello, il che equivale a un potenziamento dell’attenzione e delle abilità cognitive

A questo punto non ci resta quindi che attendere pazientemente i risultati definitivi dello studio per sapere in che modo l’avena selvatica entrerà a far parte della nostra dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>