Dieta, gli errori da non fare per perdere peso

di Valentina Commenta

Quali sono gli errori da non fare se si vuole perdere peso? Vediamoli insieme: come sarà facile intuire spesso sono “leggerezze” dettate dall’ignoranza che rischiano di mettere a repentaglio l’impegno di chi vuole dimagrire.

Il primo riguarda i cibi senza glutine, per i quali si pensa che siano “dietetici” a prescindere: niente di più sbagliato. Basta controllare le etichette per rendersi conto che non è così e che veri benefici possano essere “raccolti” solo da persone che sono intolleranti al glutine o che hanno sviluppato “sensibilità non celiaca al glutine”. I sostituti del glutine inseriti nei cibi spesso sono più calorici della variante “normale”. Ecco perché non bisogna pensare che “deglutinato” sia per forza sinonimo di più leggero.

Altro errore molto comune viene dato dall’illusione che se si segue una dieta low fat ci si possa concedere più quantità di qualcosa di “leggero”. Perché se invece di un alimento senza grassi ne mangiamo due, di certo assumiamo anche le calorie di ciò che abbiamo aggiunto e poco importa che contenga meno grassi.  E questo apre l’annoso discorso dei cibi light e dell’altro errore che spesso si fa quando si sta a dieta. perché essi possono essere anche senza zuccheri ed a basso contenuto lipidico, ma spesso contengono edulcoranti che anche se non sono calorici stimolano la produzione di insulina aumentando così l’appetito.

Altro errore che non si direbbe mai? Quello legato alle diete iperproteiche e chetogeniche che abbassano la quantità di carboidrati ingeriti ed aumentano proteine e grassi per far ridurre il grasso corporeo in eccesso. Esse sono si valide per perdere peso, ma devono essere seguite sotto stretto controllo medico perché a lungo termine possono essere pericolose per l’organismo e non bisogna incorrere nell’errore di “bloccarla” con uno strappo alla regola a base di zuccheri: si fermerebbe infatti in questo modo il ciclo che si innesca e che fa perdere peso.