Dieta dissociata per dimagrire: come funziona e schema settimanale

di Redazione Commenta

La dieta dissociata è stata messa a punto dal dottor William Howard Hay intorno agli anni ’20. Il principio fondamentale su cui si basa questo regime dimagrante è l’assunzione dissociata di alcune categorie di alimenti con lo scopo di regolare il metabolismo ed evitare l’accumulo eccessivo di sostanze dannose per l’organismo.

Dieta dissociata: come funziona

La dieta dissociata si basa, quindi, sulla corretta combinazione degli alimenti in modo da non rallentare il processo digestivo e di conseguenza il metabolismo. Secondo Hay, infatti, il nostro organismo accumula sostanze deleterie a causa delle cattive abitudini alimentari, come mangiare troppi carboidrati raffinati o troppa carne.

Le “regole d’oro” di questo regime dietetico si possono riassumere in 5 punti:

  1. Limitare l’assunzione di cibi contenenti grassi, amido e proteine.
  2. Evitare di introdurre alimenti alcalini (principalmente carboidrati) e acidi (es. le proteine come carne, pesce, formaggi, ecc. e i frutti acidi) nello stesso pasto.
  3. Consumare grandi quantità di frutta e verdura tutti i giorni.
  4. Prediligere i carboidrati non raffinati (pane, pasta, ecc.)
  5. Far trascorrere tra un pasto e l’altro almeno 4 ore e mezzo.

Secondo Hay, infatti, la digestione dei carboidrati avviene in ambiente basico o alcalino, mentre quella delle proteine avviene in ambiente acido (con pH inferiore a 7). Ciò vuol dire che se nello stesso pasto si assumono sia i carboidrati che le proteine i tempi di assorbimento rallentano, così pure la digestione, con la comparsa di fenomeni poco piacevoli come il gonfiore addominale, il senso di pesantezza, acidità di stomaco, flatulenza, aerofagia e stitichezza.

Tra gli alimenti a digestione alcalina o basica troviamo: pasta, pane, patate, legumi, riso, prodotti da forno, miele, cioccolato, alcuni tipi di frutta (es. banane, castagne, noci, nocciole, ecc.), alcune verdure (es. cavolo verde). Tra i cibi a digestione acida: carni bianche e rosse, pesce, salumi, latticini, formaggi magri, yogurt, alcuni tipi di frutta ( es. kiwi, ananas, mele, pere, albicocche, prugne, fragole, pesche).

Dieta dissociata: schema settimanale

Lunedì

  • Colazione: 1 bicchiere di latte con cereali.
  • Spuntino: 2 fette di ananas.
  • Pranzo: 80 gr di coniglio con contorno di melanzane grigliate.
  • Merenda: 1 succo di frutta (senza zuccheri aggiunti).
  • Cena: 50 gr di riso e carote e insalata verde mista.

    Martedì

  • Colazione: 1 yogurt magro.
  • Spuntino: 2 albicocche.
  • Pranzo: 80 gr di pasta al pomodoro e basilico con contorno di verdure crude in pinzimonio.
  • Merenda: 1 centrifugato di carote.
  • Cena: 80 gr di tonno al naturale con contorno di insalata verde.

    Mercoledì

  • Colazione:1 bicchiere di latte scremato con cereali.
  • Spuntino: 1 spremuta di agrumi.
  • Pranzo: 150 gr di petto di pollo cotto sulla piastra con contorno di pomodori.
  • Merenda: 1 pesca.
  • Cena: crema di carciofi e patate con contorno di insalata mista.

    Giovedì

  • Colazione: 1 yogurt magro e un caffè d’orzo.
  • Spuntino: 1 spremuta di agrumi.
  • Pranzo: 150 gr di dentice cotto al cartoccio con contorno di insalata verde condita con succo di limone e un cucchiaino di olio.
  • Merenda: 1 kiwi.
  • Cena: minestra di verdure e legumi con contorno di insalata verde.

    Venerdì

  • Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con cereali.
  • Spuntino metà mattinata: 1 pesca.
  • Pranzo: 80 gr di riso con zucchine e melanzane grigliate.
  • Merenda: 1 banana.
  • Cena: 50 gr di prosciutto crudo sgrassato con contorno di insalata di pomodori e carote.

    Sabato

  • Colazione: 1 yogurt magro.
  • Spuntino: 1 mela.
  • Pranzo: 80 gr di riso ai funghi e insalata verde mista.
  • Merenda: 1 spremuta di agrumi.
  • Cena: 150 gr di scaloppine al limone con contorno di insalata di indivia e ravanelli.

    Domenica

  • Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali integrali.
  • Spuntino: 1 spremuta di pompelmo.
  • Pranzo: 80 g di pasta condita con pomodoro e basilico, 150 gr di carote crude condite con 1 cucchiaino di olio e limone.
  • Merenda: 1 pera.
  • Cena: 150 gr di polpo lesso con contorno di verdure cotte.

Per quanto non esistano prove scientifiche a sostegno della dieta dissociata, è senza dubbio più equilibrata della famosa dieta Dukan, in quanto non manca alcuna classe di alimenti.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>