Dieta dissociata

di Redazione

La dieta dissociata è stata messa a punto nel 1911 dal Dottor William Howard Hay ed è nota anche come dieta Hay, dal nome del suo “inventore”, o Food combining.

Questo tipo di regime dietetico si basa sull’assunto, in realtà abbastanza controverso in ambito scientifico, che tipologie di nutrienti differenti vengono digeriti dal nostro organismo secondo meccanismi diversi e contrastanti.

Per questo motivo la loro associazione nel corso dello stesso pasto può determinare l’accumularsi nell’organismo di prodotti della digestione che il corpo non è in grado di smaltire con conseguenze nefaste sulla salute.

Per intenderci, secondo questo principio non è opportuno consumare insieme cibi ricchi di carboidrati e cibi ad alto contenuto di proteine perchè questi ultimi ostacolerebbero la digestione e lo smaltimento dei primi.

Da ciò derivano le cinque regole fondamentali della dieta dissociata:

  1. Non mangiare carboidrati, proteine e frutti acidi nello stesso pasto;
  2. Mangiare soprattutto frutta e verdura;
  3. Ridurre il consumo di cibi contenenti amidi, grassi e proteine;
  4. Evitare alimenti raffinati e processati (farina bianca, zucchero e margarina) preferendo il grano integrale;
  5. Attendere almeno 4 ore tra un pasto e l’altro.

Nonostante abbia goduto, e goda tuttora, di estrema popolarità in tutto il mondo, non tutti gli esperti sono concordi circa l’efficacia e la validità scientifica della dieta dissociata.

Numerosi studi infatti avrebbero dimostrato che non vi sono differenze sostanziali fra la perdita di peso che è possibile conseguire osservando una dieta dissociata e quella ottenibile attraverso regimi dietetici bilanciati.

Ma vediamo una giornata tipo:

Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali

Spuntino: 1 spremuta di pompelmo

Pranzo: 80 grammi di pasta al pomodoro- 150 grammi di carote crude

Merenda: 1 pera

Cena: 150 di pesce bollito-verdure cotte.

Come vedete, ad ogni pasto, che sia a base di proteine o di carboidrati, è possibile consumare verdure, considerate cibi neutri da Hay. Mentre è del tutto escluso che possiate mangiare un solo pezzetto di pane insieme alle carni o al pesce. Si tratta quindi di una dieta che per quanto sia semplice da seguire rischia di privarci del tutto del piacere di stare a tavola, che non deve mai mancare..anche se bisogna buttare giù qualche chilo di troppo.