Dieta dei 3 giorni, per sgonfiarsi

di Valentina

La dieta dei 3 giorni è un regime alimentare di breve durata che deve essere sfruttato solo in caso ci si voglia sgonfiare e depurarsi: la sua impostazione infatti non consente di poterla seguire a lungo senza soffrire di eventuali problematiche.

Poche calorie per pochi giorni di dieta

Non è un caso che questa dieta venga utilizzata da molte persone semplicemente per liberarsi dalle tossine in eccesso. Ovviamente, come tutti i detox di questa tipologia parliamo di un regime alimentare ipocalorico al quale bisogna aggiungere perlomeno un moderato esercizio fisico in supporto. È importante, come sempre, fare attenzione quindi prima di seguire questa breve dieta, soprattutto se si soffre di qualche patologia pregressa, è bene chiedere al proprio medico se possano esservi delle controindicazioni al riguardo.

La dieta dei 3 giorni si basa su dosi controllate di cibo ipocalorico nei tre pasti principali. Si tratta di un regime che apporta davvero un basso contenuto di calorie: il consiglio è quindi quello di metterlo in atto solo in un momento in cui non dobbiate affrontare un eccessivo sforo fisico. I nutrienti concessi sono carboidrati, proteine magre, verdura e frutta.  Bisogna poi assolutamente tenersi lontani da grassi, dolci, alcolici, bevande zuccherate e alimenti preconfezionati.

La parte più difficile sarà ovviamente quella di resistere ai morsi della fame, soprattutto arrivati alla cena.

Con la dieta dei 3 giorni devono essere consumati a colazione cibi pieni di vitamine e proteine che possano riempire lo stomaco evitando alla persona di cadere nella tentazione di uno spuntino: la colazione potrà quindi essere composta di tanta frutta, fette biscottate integrali, yogurt bianco e latte di origine vegetale.

Per quel che riguarda pranzo e cena è importante tenersi lontani da carboidrati complessi, quindi niente pasta ma via libera a legumi e cereali interali, pesce bianco e carni magre. Il tutto deve essere accompagnato da moltissima verdura, che sarà anche capace di saziare la persona. Due litri di acqua dovranno essere bevuti: rimanere idratati è importante.

Dieta dei 3 giorni solo per disintossicarsi

Detto ciò è importante affrontare l’elefante rosa nella stanza: la dieta dei 3 giorni viene suggerita perché molte persone hanno raccontato di essersi sentite meglio e meno gonfie.  Ma allo stesso modo deve essere sottolineato che non esistono prove scientifiche che sostengano i suoi benefici, soprattutto per quel che concerne il dimagrimento.

Può essere approcciata però come semplice dieta detox per chi ha fretta di sgonfiarsi un poco e sentirsi bene. Quindi lo ripetiamo: si a disintossicazione ma nulla di più. Per ottenere un dimagrimento è consigliabile consultare un dietologo che sappia formulare una dieta in base alle necessita delle persone e soprattutto al loro stato di salute.

La dieta dei 3 giorni può infatti aiutare solo a disintossicare fegato e reni (se non si soffre di patologie renali) e a combattere la ritenzione idrica.