Un gelato per combattere gli effetti collaterali della chemioterapia

di Claudia 2

 La chemioterapia è un trattamento utilizzato nella cura dei tumori, ogni anno, milioni di persone in tutto il mondo si sottopongono a cicli di chemioterapia nella speranza di ottenere una guarigione. La chemioterapia, somministrata secondo varie modalità, agisce bombardando farmaceuticamente le cellule malate, rallentando o arrestando la riproduzione cellulare. I dati sulla sua efficacia sono ormai numerosissimi, infatti,  attraverso la chemioterapia le ricadute sono notevolemente ridotte nell’ultimo decennio.

Tuttavia, nonostante gli indubbi vantaggi, chi si sottopone alla chemioterapia deve spesso fare i conti con gli effetti collaterali che possono essere molto potenti per il corpo umano. Tra gli effetti collaterali più frequenti dei cicli ripetuti di chemioterapia abbiamo: senso di affaticamento, nausea o vomito, dolori diffusi, caduta dei capelli, ecc. Gli effetti collaterali non hanno nulla a che fare con l’efficacia della cura, infatti, si presentano in modo variabile e con intensità variabile nei diversi pazienti indipendentemente dall’efficacia dei cicli.

Da anni la ricerca scientifica cerca delle soluzioni per ridurre tali effetti, una nuova ricerca condotta dall’Università di Auckland in collaborazione con la Fonterra, sta cercando di andare in questa direzione. Gli studiosi, sembra che abbiano scoperto un modo per ridurre gli effetti collaterali, attraverso l’assunzione giornaliera di uno speciale gelato i dati mostrano una significativa riduzione degli effetti collaterali della chemioterapia.

Un gelato al gusto di fragola, consumato nelle quantità di almeno un etto al giorno sembra dare molto sollievo. Il merito dei poteri curativi del gelato speciale sono legati ad alcuni speciali componenti bioattivi del latte messi appositamente a punto in laboratorio. Questi dati ci aprono ad un possibile rimedio per aiutare le tante persone che soffrono e che lottano ogni giorno contro il cancro. Non resta che augurarci che la ricerca continui ad ottenere risultati nella prevenzione dei tumori e nel loro trattamento. Nell’attesa auguriamo un grande in bocca al lupo a tutte le tante coraggiose persone che convivono con il dolore.

Commenti (2)

  1. Io nel 2007 ho effettuato 12 cicli di chemio full fox, una delle prime cose che mi hanno vietato è stato il gelato!!!!

    1. Gentile Liliana, immagino la fatica e il peso di un numero tanto alto di cicli…l’importante è che si riesca a vincere questa dura battaglia anche se capisco quanto possa essere difficile. Per quanto riguarda il Gelato contro gli effetti collaterali, quello che questo gruppo di ricerca ha creato è un alimento con caratteristiche ben diverse dal comune gelato. Si presenta sì come un gelato ma probabilmente contiene sostanze particolari. Ne sapremo sicuramente di più quando entrerà in commercio. Ti ringrazio per il tuo intervento e ti faccio tanti auguri per la tua salute e…se posso permettermi ti mando un caro abbraccio, Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>