Vinaigrette: come prepararla

di Claudia Commenta

 Quando condiamo un’insalata ci ritroviamo spesso un piatto in cui i condimenti non legano tra di loro e questo porta spesso ad aumentare le dosi di sale o la quantità di olio con conseguenze negative sulla linea. Per poter evitare le aggiunzioni successive, che spesso ci fanno perdere di vista le quantità e calorie dell’insalata, possiamo seguire alcune regole per condire le insalate. Il classico condimento dell’insalata prende il nome di Vinaigrette e contiene aceto e olio, quando all’aceto sostituiamo il limone abbiamo la citronette.

Le regole da seguire per preparare la vinaigrette sono semplici e riguardano le proporzioni tra ingredienti, l’ordine degli ingredienti e il tempo del condimento. Riguardo al primo punto, le proporzioni, la ricetta classica consiglia un rapporto aceto/olio pari a 1 cucchiaio di aceto e 4 cucchiai di olio ogni 80 grammi di insalata. Le dosi per maggiori quantità dovranno sempre mantenere queste proporzioni. I passi da seguire nella preparazione dell’insalata sono molto semplici:

  1. Il sale va unito in una ciotolina con l’aceto (o con il limone). Se di desidera un condimento più saporito si può sostituire l’aceto classico con aceto balsamico. Con una forchetta o una frustina sbattere il composto. Non unire mai il sale dopo l’olio perchè non si scioglierebbe del tutto.
  2. Aggiungere l’olio mettendolo all’inizio goccia a goccia e poi a filo avendo sempre cura di sbattere con una forchetta. Unire il pepe e continuare a sbattere fino ad ottenere un’emulsione omogenea. Se la vinaigrette non deve essere utilizzata subito, prima di unirla all’insalata va mescolata. 
  3. Incorporare altri aromi al composto per arricchire il condimento (erbe aromatiche, semi di papavero, senape, ecc.).

Se il condimento deve essere preparato come scorta è possibile seguire un procedimento ancora più veloce: mettere gli ingredienti, nell’ordine appena descritto, all’interno di un vasetto e agitare energeticamente per qualche minuto. Rispetto alla varietà di verdure è necessario qualche piccolo accorgimento rispetto ai tempi del condimento. Le verdure dalle foglie robuste si possono condire prima di servirle ma mai oltre i 10 minuti mentre per le insalate delicate (songino, rucola, ecc.) non bisogna condirle prima, perchè si rovinerebbero entro pochi minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>