Alimentazione sana, miti da sfatare

di Silvana 2

Le regole da osservare per un’alimentazione sana e bilanciata sono ormai note a tutti. Eppure sono ancora in molti a credere nella validità di alcune indicazioni che oggi, come in passato, gli esperti non ritengono altro che voci di popolo infondate.

Dopo avervi parlato dei miti da sfatare sulle diete, oggi torniamo sul tema per svelare alcune false dicerie sullo stile di vita alimentare in genere:

Non è vero che

La frutta deve essere mangiata a fine pasto

La frutta esercita un effetto maggiormente benefico se consumata lontano dai pasti, al contrario infatti ostacola la digestione e causa la fermentazione degli amidi contenuti negli altri cibi quali pane e pasta.

Gli alimenti integrali aiutano a perdere peso

L’apporto calorico dei cibi integrali è infatti inferiore solo di poco rispetto a quello dei cibi raffinati. E’ vero però che la ricchezza di fibre facilita il transito intestinale e da un maggiore senso di sazietà rallentando allo stesso tempo l’assorbimento degli zuccheri.

Bere acqua e limone prima del pasto aiuta a digerire

Al contrario, bere acqua e limone ostacola la digestione di carboidrati e proteine.

Le bibite con le bollicine dissetano

Niente affatto, anzi! a causa del loro contenuto elevato di zuccheri le bibite gassate fanno aumentare la sete. Per dissetarsi non c’è nulla di meglio che un bicchiere di acqua.

I grissini apportano meno calorie del pane

Niente di più falso! Gli apparentemente innocui bastoncini croccanti contengono oltre il doppio delle calorie del pane. E la loro apparente leggerezza porta a magiarne molti in un breve lasso di tempo.

Il formaggio può sostituire la frutta a fine pasto

Mangiare formaggio al termine di un pasto fa salire notevolmente il numero di calorie assunte nel corso di questo. Questo cibo invece deve rappresentare una pietanza a se stante e, al massimo sostituire il contorno.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>