leonardo.it

Come perdere più di 10 chili

 
Siry
2 aprile 2010
Commenta

perdere 10 chili

Le minestre di boccioli, ricche di ormoni vegetali, e gli estratti di alghe marine rimettono in moto i meccanismi bruciagrassi. Tutti i rimedi naturali attivi sul metaboli­smo vanno assunti soltanto dopo un’ade­guata fase di drenaggio, disintossicazione e disinfiammazione dell’organismo, come visto in precedenza. Infatti, solo in questo modo essi risultano pienamente efficaci. Al contrario, se il loro utilizzo non è anticipato da un trattamento depurativo appropriato, essi rischiano di ingolfare ulteriormente gli organi (in particolare fegato e reni).

Se il tuo sovrappeso raggiunge i 10 chili, per prima cosa segui i consigli che ab­biamo nei post dei giorni scorsi, e poi assumi per 2-3 settimane gli estratti “sveglia-metabolismo”. Evita o almeno non esagerare con i grassi animali, in particolare burro, margarina (controlla sempre sul­l’etichetta degli alimenti, per esempio molti prodotti da forno come i cracker possono contenere questi grassi), strutto, lardo, insaccati, carne di maiale. Come condimento usa l’olio di oliva (non più di un cucchiaio a pranzo e un cucchiaio a cena) o i semi oleosi (in particolare quelli di lino che riattivano anche la funzionalità intestinale, non più di un cucchiaino al giorno).

 Fai merenda con la frutta secca (mandorle e noci, non più di, rispettivamente, 6 e 2 al giorno). Sono tutti cibi che lubrificano il metabolismo. La miscela composta da Spongia D3, Acidum silicium D4  e Fucus vesiculosus D4 stimola la tiroide e aiuta a vivacizzare il metabolismo. Non va assunta in caso di malattie tiroidee. La posologia è di una compressa da sciogliere in bocca 3 volte al giorno, preferibilmente evitando di assumerla dopo cena, poiché può provocare agitazione e insonnia.

 Esiste anche una formulazione “forte”, in gocce: in genere 10 gocce 3 volte al giorno oppure 30 gocce in un litro d’acqua da assumere durante il giorno, ma mai dopo il tramonto. Per rassodare metti in infusione 500 ml di acqua con una bustina di tè verde bio, un cucchiaio di foglie di rosmarino e un cucchiaino di radice dì zenzero grattugiata. Lascia in infusione per 4 minuti quindi filtra e bevi lontano dai pasti  3 volte al giorno, senza dolcificare. Ti fa sudare, ti sgonfia e ti rassoda.

 Ad aprile fioriscono le margheritine di campo. I loro boccioli stimolano la diuresi e la sudorazione. Si possono trasformare in zuppa. Basta lavare 50gr di margheritine di campo, tritarle, e metterle a bollire in mezzo litro d’acqua con una cipolla, una zucchina, un dado vegetale. Far bollire per 10 minuti, unirvi un porro saltato in padella e cuocere per altri 10 minuti. Servire con 4 o 5 margheritine intere.

Articoli Correlati
Perdere 5 chili prima dell’estate!

Perdere 5 chili prima dell’estate!

L’intestino pigro e uno stomaco stanco provocano uno stato di irritazione generale che “pesa” sulla linea. Allora, per dimagrire, devi disinfiammare. Quando circolazione linfatica, fegato e reni non ce la […]

Come ridurre la fame e perdere chili

Come ridurre la fame e perdere chili

Gli alimenti che possono ridurre il colesterolo “cattivo” (LDL) sono soprattutto quelli ricchi di antiossidanti come i carotenoidi, la vitamina E e C, lo zinco e il selenio. Queste sostanze […]

A dieta dopo Carnevale: i consigli per perdere i chili lasciati dai dolci

A dieta dopo Carnevale: i consigli per perdere i chili lasciati dai dolci

Dopo ogni festa ci ritroviamo sempre con qualche chilo di troppo da smaltire; non fa eccezione nemmeno il Carnevale, che con i suoi dolci tipici, come frappe, chiacchiere e castagnole, […]

Come perdere 2 chili dopo le feste con la dieta leggerezza

Come perdere 2 chili dopo le feste con la dieta leggerezza

Finite le Feste la dieta per perdere qualche chilo di troppo divie­ne l’obiettivo dei molti italiani che non sono riusciti a resiste­re alle leccornie delle tavole, che hanno portato un […]

Come perdere 3 chili in una settimana: mangiare di più a colazione

Come perdere 3 chili in una settimana: mangiare di più a colazione

Non fare la prima colazione è come mettersi alla guida di un’automobile con il serbatoio vuoto: non serve a fare più strada né tanto meno ad ottimizzare i consumi o […]

Lista Commenti