Le vitamine dalla A alla B

di Silvana Commenta

Sebbene le vitamine non costituiscano una fonte di energia, introdurle a piccole dosi attraverso l’alimentazione (l’organismo umano infatti non è in grado di sintetizzarle) è fondamentale dal momento che esse contribuiscono allo svolgimento di alcune funzioni vitali.

Come abbiamo già visto, si distinguono in due grandi gruppi: vitamine liposolubili e vitamine idrosolubili. Le prime (A; D; E; K) sono trasportate dai lipidi e possono accumularsi nell’organismo creando delle riserve, le seconde (vitamine del gruppo B; niacina; vitamina C, acido folico) non possono invece essere stoccate e devono essere assunte quotidianamente con gli alimenti.

Oggi vedremo brevemente le vitamine A e del gruppo B, conosceremo gli alimenti che le contengono e le funzioni da esse svolte.

Vitamina A (retinolo)

Il precursore della vitamina A è il betacarotene, che si trasforma in vitamina una volta giunto nell’intestino. La vitamina A è un antiossidante indispensabile nella lotta contro i radicali liberi, responsabili dell’insorgenza del cancro e dell’accelerazione dei processi di invecchiamento. E’ inoltre indicata nei casi di emeralopia, ovvero di difficoltà di adattamento alla visione notturna. E’ contenuta soprattutto nelle carote, nei vegetali di colore giallo, nel fegato, nell’olio di fegato di merluzzo, nel latte e nelle uova.

Vitamine del gruppo B

Vitamina B1 (tiamina)

La vitamina B1 si trova nei cereali integrali, nel pane e nella pasta. Una sua carenza può indurre scompensi della funzionalità cardiaca e intestinale.

Vitamina B2 (riboflavina)

La vitamina B2 è contenuta nei vegetali verdi, nel latte, nella carne, nel lievito di birra.  E’ fondamentale per la salute di pelle e occhi e una sua carenza può causare arrossamenti, congiuntiviti, infiammazioni della lingua e lesioni squamose sul viso e ulcerazioni agli angoli della bocca.

Vitamina B5 ( acipo pantotenico)

La vitamina B5 si trova nel tuorlo d’uovo, nei legumi, nel pesce, nelle noci, nei vegetali verdi, nel lievito e nei cereali integrali. E’ utile per il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati e per la sintesi di alcuni ormoni.

Vitamina B6 (piridossina)

La vitamina B6 si trova nella farina di soia, nei cereali integrali, nella carne, nel fegato e nei legumi. E’ importante per il metabolismo delle proteine e per la sintesi di DNA ed RNA.

Vitamina B12 (cianocobalamina)

La vitamina B12 è presente nella carne, nel pesce, nel latte e nei molluschi. E’ importantissima perchè permette l’assorbimento dell’acido folico e una sua carenza può determinare danni al sistema nervoso. Tuttavia, le scorte di vitamina B12 presenti nell’organismo impiegano anni ad esaurirsi.

Acido folico

L’acido folico si trova nel germe di grano, nel lievito di birra, nei vegetali verdi, nel fegato e nel rene. E’ utile per la sintesi di DNA ed RNA e per la formazione di globuli rossi. Una sua carenza può dare anemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>