Uova, una miniera di antiossidanti

di Tippi Commenta

Le uova di gallina, sono ricche di antiossidanti. A sostenerlo, è una ricerca dell’Università di Alberta in Canada, diretta dai dottori Wu Jianping, Andreas Schieber, Chamila Nimalaratne e Daise Lopes-Lutz e pubblicata su “Food Chemistry”.

Le uova, da sempre dividono gli esperti. C’è chi le accusa di contenere colesterolo, e chi ne decanta i benefici, ma che fossero una fonte preziosa di antiossidanti, non era mai stato dimostrato, almeno fino ad oggi.

Il team di studiosi canadesi del Dipartimento di Scienze agricole alimentari e nutrizionali, ha condotto un’indagine ad ampio respiro sulle proprietà nutrizionali delle uova di gallina, alimentate con una dieta standard a base di mais e frumento. Analizzando i tuorli, è emerso come contenessero triptofano e tirosina, due aminoacidi con spiccate proprietà antiossidanti.

Inoltre, come spiegano i ricercatori, la quantità di antiossidanti presenti in 2 tuorlo d’uovo crudo è superiore a quella contenuta in una mela e pari a una porzione di 25 g di mirtilli rossi. Tuttavia, quando le uova vengono cotte o fritte, si perde oltre la metà degli antiossidanti, anche se come precisa il dottor Wu, da cotte le uova ne conservano una buona quantità pari alla mela.

Come ha spiegato Wu:

stiamo cercando di mappare gli antiossidanti nel tuorlo d’uovo, quindi dobbiamo guardare a tutte le proprietà dei tuorli che potrebbero contenere antiossidanti, ingerite così come sono.

Inoltre, assieme al suo team Wu esaminerà anche l’altro tipo di antiossidanti già noti per trovarsi nelle uova, ovvero i peptidi e i carotenoidi. In particolare, i carotenoidi, precursori della vitamina A, svolgono un’importante azione protettiva nei confronti di svariate patologie, contrastando la formazione dei radicali liberi.

Gli antiossidanti, infatti, sono molto importanti per la salute del nostro organismo, non solo perché hanno una funzione anti-invecchiamento, ma anche preventiva delle malattie, e in modo particolare dei tumori. Insomma, le uova, se mangiate con moderazione non sono assolutamente da bandire dalla dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>