Mangiare uova causa il diabete o no?

di Redazione Commenta

Se pensavate che mangiare uova fosse un rischio perché si potrebbe sviluppare il diabete di tipo 2 potere state tranquilli perché un recente studio ha scoperto che non vi è alcun legame tra questo cibo e il diabete di tipo 2… almeno per ora, forse. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Clinical Nutrition ed è stato condotto da un team di ricercatori del Brigham and Women’s Hospital e del Harvard Medical School di Boston, negli Usa.

Il dott. Luc Djousse e i colleghi hanno coinvolto 3.898 uomini e donne di età superiore ai 65 anni che hanno partecipato al Cardiovascular Health Study. I dati hanno mostrato che durante gli 11 anni di follow-up, tra queste quasi quattromila persone, 313 hanno sviluppato il diabete di tipo 2. I ricercatori analizzando tutti i dati riferiscono di non aver trovato alcun legame tra il consumo di uova e lo sviluppo del diabete di tipo 2 e neanche nei confronti dell’aumento del colesterolo.

Bene, fin qui le buone notizie. Ora quelle meno buone. Secondo altri numerosi studi tra i quali uno condotto dai ricercatori della Wake Forest University School of Medicine, chi mangiava più di tre uova a settimana aveva il 68% di probabilità in più di essere vittima d’infarto, ictus o sviluppare una malattia coronarica e morirne. Un altro studio pubblicato sempre sull’American Journal of Clinical Nutrition suggerisce che chi ha il diabete di tipo 2 e mangia almeno un uovo al giorno ha molte possibilità di morire prematuramente.

E per concludere in bellezza non era possibile non nominare lo studio che contraddice quello appena condotto, ossia, che mangiare uova aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica online Diabetes Care ed è stato condotto dallo stesso dott. Luc Djousse…E con quest’ultima notizia, buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>