Tè matcha per fare il pieno di antiossidanti

di Daniela Commenta

Da quando il tè matcha si è diffuso anche in Occidente ha scalzato il primato del tè verde: essendo una miniera di antiossidanti e di altre sostanze benefiche, è particolarmente apprezzato. In realtà, il tè matcha è un tè verde cresciuto più all’ombra che viene dal Giappone.

Come dicevamo, il tè matcha è un tè verde le cui foglie vengono cotte al vapore, asciugate e poi ridotte in una polvere molto fine di colore chiaro. In Giappone il tè matcha è così diffuso che esiste una versione “da passeggio”, ossia una bottiglietta che contiene solo acqua e, all’altezza del tappo, c’è la polvere matcha da mescolare e agitare al momento di bere.

Sul perché il tè matcha sia così amato e consumato vi basti sapere che le sue foglie contengono 137 volte il contenuto di antiossidanti del tè verde, oltre a polifenoli e particolari aminoacidi in grado di ridurre lo stress psico-fisico e di agire sul sistema nervoso centrale.

Secondo l’Orac, la capacità antiossidante di alimenti e bevande, il matcha ha un valore di 1573 unità, più di sei volte delle bacche di Goji, già considerate un miniera di antiossidanti.

Nel tè matcha sono contenute anche diverse vitamine, soprattutto quelle del gruppo B e C, il betacarotene, sali minerali, e la caffeina. Il suo sapore è fresco ed erbaceo, ma può avere un retrogusto amaro. Oltre che come tè, la miscela matcha può essere usata nella preparazione di diversi piatti, dalle insalate alle zuppe, ma anche dei dolci. Per mantenere intatta la sua fragranza, ricordate di conservare la polvere di matcha in frigorifero.

Componenti del tè matcha

Fibre alimentari: 3,9 g.
Proteine: 3,1 g.
Calcio: 42 mg.
Ferro: 1,7 mg.
Potassio: 270 mg.
Magnesio: 23 mg.
Vitamina ACarotene: 2900 μ
Vitamina A – Retinolo: 240 μ
Vitamina B1: 0,06 mg.
Vitamina B2: 0,14 mg.
Vitamina C: 6 mg.
Vitamina E: 2,8 mg.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>