Smagliature, i possibili interventi di medicina estetica

di Redazione

Le smagliature, dette anche strie atrofiche, non sono altro che delle cicatrici che si formano sulla pelle a causa della rottura delle fibre elastiche sul derma. Come abbiamo già avuto occasione di dirvi, le smagliature possono fare la propria comparsa su tutto il corpo fatta eccezione per le estremità, ma sono più frequenti su cosce, fianchi, glutei, seno e addome.

Sebbene le cause di insorgenza delle smagliature non siano state ancora individuate con chiarezza, sembra che nella loro comparsa abbiano un ruolo determinante fattori ormonali (ne sarebbe prova il fatto che spesso fanno il loro esordio in epoca puberale), cui vanno ad aggiungersi i noti danni causati da perdite e aumenti di peso repentini (il cosidetto effetto fisarmonica).

Analogamente, è risaputo come uno dei periodi della vita più a rischio per la comparsa di smagliature sia la gravidanza. Non è infrequente infatti che le future mamme ne presentino sul pancione o sui fianchi. Mentre vi abbiamo già dato qualche indicazione per prevenirle attraverso l’osservanza di un corretto stile di vita alimentare, oggi vogliamo fare insieme a voi un breve excursus dei trattamenti estetici contro le smagliature attualmente praticati.

Fra i trattamenti estetici mirati alla scomparsa o all’attenuazione delle smagliature troviamo:

Peeling

Il peeling chimico è una tecnica di esfoliazione della pelle attraverso l’impiego di sostanze in grado di eliminarne lo strato superficiale e rendere così invisibili le smagliature.

Microdermoabrasione

Consiste nella rimozione (abrasione appunto) dello strato superficiale della pelle mediante uno  strumento simile a una piccola fresa.

Iniezioni mesoterapiche di poliribonucleotidi e acido ialuronico

Anche in questo caso, lo scopo è quello di stimolare la produzione di collagene. La tecnica consiste nell’iniettare sostanze specifiche e avviene in genere in assenza di anestesia.

Laser frazionato

La terapia laser ha lo scopo di stimolare la produzione di collagene con la conseguente progressiva rimarginazione della smagliatura. Il laser frazionato, in particolare, è un laser ad alta potenza che effettua un’abrasione puntiforme della cute da trattare senza causare arrossamenti o bruciature. I risultati, che gli esperti assicurano comunque validi, dipendono dal tipo di smagliature (più o meno recenti) e dal tipo di cute da trattare.

Per sapere quali fra questi trattamenti fa al caso vostro rivolgetevi a un medico specialista. In ogni caso si tratta di interventi che vanno svolti esclusivamente da personale competente in ambienti idonei dal punto di vista igienico-sanitario.