Dieta sana e pistacchi per mantenere basso il colesterolo

di Mariposa Commenta

Il colesterolo è chiamato anche il killer silenzioso. È un’espressione che fa un po’ ridere, ma che dà bene l’idea di come questo valore del sangue agisca senza dare alcun sintomo. Ecco perché è importante prevenire. Per fare ciò esistono tanti metodi diversi: prima di tutto una vita sana, tanto movimento e un’alimentazione corretta. Se a questo aggiungete una manciata di pistacchi al giorno, vedrete alzarsi il livello di antiossidanti abbassando quello del colesterolo.

A sostenere questa tesi è una ricerca della Pennsylvania State University che racconta le  preziose virtù per cuore e arterie dei pistacchi, che non riescono eliminare del tutto i rischi del colesterolo, ma regalano ottime possibilità di ridurlo. Perché? Prima di tutto perché contengono molta più luteina, beta-carotene e gamma-tocoferolo rispetto ad altri tipi di frutta secca.

Il betacarotene è un precursore della vitamina A, mentre il gamma-tocoferolo è la forma più comune di vitamina E. La luteina, una sostanza che si trova in particolare nelle verdure a foglia scura, è fondamentale per una vista sana. Tutti questi tre composti possono essere definiti liposolubili, ovvero sono in grado di solubilizzarsi in sostanze oleose/grasse. Inoltre, gli antiossidanti sono molto importanti per il benessere dell’organismo, combattono i radicali liberi e prevengono l’invecchiamento.

Colesterolo LDL ossidato può divenire molto pericoloso e sfociare in malattie cardiache, spesso dovute alla formazione di infiammazione e di placche all’interno dei vasi sanguigni. La funzione delle sostanze antiossidanti è proprio quella di impedire alle lipoproteine a bassa densità di ossidarsi e causare, di conseguenza, infiammazioni e problemi ai vasi sanguigni. Kris-Etherton, tra gli autori dello studio, ha dichiarato:

I nostri risultati suggeriscono che una dieta sana per il cuore inclusa di pistacchi contribuisce a una diminuzione dei livelli sierici di LDL-ossidato, in parte attraverso l’abbassamento del colesterolo, in parte a causa di un beneficio aggiunto degli antiossidanti dei pistacchi.

[Fonte: LaStampa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>