I pistacchi migliorano la vita sessuale

di Daniela Commenta

Se state pensando al menù di San Valentino non dimenticate di servire al vostro o alla vostra partner una manciata di pistacchi: secondo una recente revisione di studi sui benefici di questi frutti a guscio, oltre ad essere buoni e utili per la salute del cuore, i pistacchi aiuterebbero a combattere alcuni disturbi sessuali, in altre parole favorirebbero la sessualità.

Già numerosi studi scientifici hanno evidenziato i benefici dei pistacchi: sono utili per controllare il peso, per prevenire le malattie cardiovascolari e, alla luce di questa revisione a cura del dottor Giorgio Donegani, esperto in nutrizione ed educazione alimentare e Presidente di Food Education Italy, fanno bene anche all’amore perché in grado di contrastare alcuni disturbi sessuali come la disfunzione erettile, tra l’altro già evidenziata in un precedente studio condotto in Turchia su soggetti con problemi di erezione e di impotenza i quali, dopo aver assunto 100 grammi di pistacchi al giorno per tre settimane, hanno osservato un miglioramento nel loro condizione.

Oltre ad essere utili per migliorare la vita sessuale, i pistacchi sono soprattutto una miniera di principi benefici; in particolare sono ricchi di fitosteroli, delle sostanze in grado di ridurre l’assorbimento intestinale del colesterolo assunto con gli alimenti. Inoltre, contengono grassi salutari per il cuore, antiossidanti cardioprotettivi e aminoacidi che irrobustiscono le arterie.

Gli antiossidanti contenuti nei pistacchi sono utili anche per contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi: basti pensare che contengono più antiossidanti dei mirtilli, delle more e del succo di melograno.

Proprio per tutte queste caratteristiche, i pistacchi sono consigliati nelle diete protettive per il cuore, per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue e, adesso, anche per migliorare la vita sessuale: dei cibi afrodisiaci a tutti i livelli, insomma, che oltre a far bene al cuore, fanno bene anche all’amore.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>