Pescetarianismo, la dieta semi vegetariana che va tanto di moda

di Mariposa Commenta

Sono sempre più numerose le diete che focalizzano solo su un alimento o su un genere. Tra le ultime mode c’è il pescetarianismo. In realtà il pescetarianismo non è una novità assoluta, sono già diversi anni che gli amanti del solo pesce difendono il loro regime alimentare. Oggi però si contano più di un milione i pescetariani americani e un’impennata di questa dieta anche in Europa e nel Regno Unito.

In che cosa consiste? È una dieta che esclude la carne animale fatta eccezione per quella di pesce e frutti di mare. Diciamo che è una versione light del vegetariano; non per nulla alcuni nutrizionisti parlano di regime semi-vegetariano.

Nasce, inizialmente, non con fini etici ma per proteggere la salute, minacciata da livelli di colesterolo elevato e dal tumore, a causa dei grassi animali, e poi per dare al corpo il giusto apporto di acidi grassi omega-3. Janis Jibrin, autore di The Pescetarian Plan, ha commentato:

Può essere in stile dieta mediterranea, ma potrebbe semplicemente essere, una dieta pescetariana basata su tipica alimentazione nordica o giapponese. Si tratta di un modo estremamente flessibile di mangiare. Inoltre, la maggior parte dei pescetariani, come i vegetariani, inseriscono prodotti sia lattiero-caseari che uova nella loro dieta.

Per alcuni la scelta di consumare solo pesce ha comunque radici etiche. Sono quindi in molti a scegliere solo pesce pescato senza crudeltà, evitando l’allevamento, considerato una forma di crudeltà, proprio come tutti gli allenamenti. Che dire di questo regime? Può essere una scelta equilibrata, perché in realtà non fa mancare alcun nutrimento.

Photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>