Come perdere una taglia prima di Natale

di Daniela Commenta

Ormai mancano meno di due settimane a Natale e la mente è concentrata sull’organizzazione del periodo di vacanza, del pranzo con i parenti e sulla scelta degli ultimi regali, con il rischio di far calare l’attenzione sulla propria alimentazione; se a questo si aggiunge che è più facile spizzicare qua e là tra aperitivi e visite ai familiari, si rischia di vedere vanificati in pochi giorni, i sacrifici di un intero anno.

Per non farsi prendere dai rimorsi a gennaio, la cosa migliore da fare è arrivare in forma alle feste, magari con un paio di chili in meno, e quindi senza una taglia, in modo da godere di cenoni e feste senza troppe rinunce. Per dimagrire in poco tempo la cosa migliore da fare è ridurre drasticamente i carboidrati, eliminando completamente la pasta e concedendosi il pane solo al mattino; anche gli zuccheri andranno sensibilmente ridotti, mentre dovrete puntare sulle proteine delle carni bianche e del pesce, come il petto di pollo, la fesa di tacchino, il salmone, lo sgombro e il merluzzo.

Via libera anche a vellutate e minestre che, oltre ad essere amiche della linea, sono nutrienti e sazianti, che aiutano l’organismo a depurarsi in previsione dei peccati di gola natalizi; quelle più indicate per questo periodo sono le zuppe a base di verdure con proprietà depurative come asparagi e zucca, e poi quelle con piccole dosi di legumi e patate.

Per potenziare i benefici dei cibi è opportuno ricorrere anche alle proprietà delle erbe, come la tintura madre di tarassaco o la tisana al finocchio; per combattere lo stress natalizio e quello provocato all’organismo dalla nuova alimentazione sono consigliati infusi a base di erbe rilassanti come il tiglio, il biancospino e l’arancio amaro.

Esempio di menù

Appena svegli: 2 bicchieri d’acqua oligominerale con 15 gocce di tarassaco
Colazione: tè o caffè d’orzo con fruttosio, due fette di pane tostato e due di prosciutto cotto sgrassato
Spuntino: una spremuta d’arancia o di pompelmo, due tazze di tisana al finocchio
Pranzo: 80 g. di bresaola condita con un battuto di rucola e scaglie di formaggio, coste passate in padella con 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva e aglio
Merenda: una mela o una pera, due tazze di tisana al finocchio
Cena: un piatto di minestra di verdure con crostini di pane, pesce al cartoccio, insalata di cuori di lattuga condita con poco sale e due cucchiaini d’olio extravergine d’oliva
Dopo cena: una tazza di tisana con tiglio, biancospino e arancio
Prima di dormire: una tazza di tisana con tiglio, biancospino e arancio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>