Obesità infantile, l’esempio dei genitori è fondamentale

di Silvana 2

L’obesità infantile colpisce in Italia un bambino su quattro; mentre sono piuttosto rari i casi di obesità dovuti ad alterazioni ormonali quali ipotiroidismo o disfunzioni surrenali, tra le cause più diffuse di questa patologia troviamo fattori quali una cattiva alimentazione, una ridotta attività fisica e determinanti di tipo genetico/familiare.

D’altra parte l’obesità può essere considerata un problema in cui elementi di natura ereditaria interagiscono con fattori di tipo ambientale e, secondo un’indagine condotta dall’ISTAT qualche anno fa, circa il 25% dei bambini ed adolescenti in sovrappeso ha un genitore a propria volta obeso o in sovrappeso, mentre il 34% di essi ha entrambi i genitori nella medesima condizione.

Proprio questo dato ci aiuta a comprendere come, in assenza di patologie che possono causare l’insorgenza di obesità e sovrappeso, l’educazione alimentare impartita in primo luogo dai genitori sia fondamentale per combattere quella che si configura sempre più chiaramente come un’emergenza sanitaria mondiale.

Spesso il bambino obeso mangia troppo e male: consumano ogni giorno non solo pasti troppo abbondanti o sregolati, ma anche cibi spazzatura dolci e ipocalorici tra un pasto e l’altro sia a scuola che a casa (magari guardando la tv) cui vanno ad aggiungersi bevande dolci e gassate che sostituiscono sin troppo spesso l’acqua anche durante i pasti principali consumati con la famiglia.

Anche il cambiamento generale degli stili di vita influisce negativamente sulla salute del bambino obeso: mentre una volta era comune che bambini e adolescenti trascorressero il pomeriggio a giocare con i coetanei al parco e negli spazi di verde vicini a casa, oggi la sempre crescente urbanizzazione e la diffusione capillare delle nuove tecnologie informatiche fanno si che i bambini trascorranno più tempo davanti a uno schermo (le ultime statistiche parlano chiaro) piuttosto che a correre all’aperto.

Intervenire durante l’infanzia e l’adolescenza aiutando i nostri figli ad osservare un corretto stile di vita e alimentare è dunque di grandissima importanza per fare di loro degli adulti sani.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>