La liposuzione è l’intervento di chirurgia estetica più praticato nel 2012

di Daniela Commenta

La liposuzione è l’intervento di chirurgia estetica più praticato nel 2012; a sostenerlo sono i dati presentati dall’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) durante il convegno “Chirurgia estetica: facciamo il punto” che si è svolto a Firenze nei giorni scorsi.

Niente più aumento del seno: quello che era stato l’intervento di chirurgia estetica più praticato nel 2011, l’anno scorso si è “classificato” addirittura al quarto posto; il boom degli interventi, infatti, hanno riguardato la liposuzione, ovvero la rimozione del grasso in eccesso.

L’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica ha condotto un’indagine sulla chirurgia plastica a fine estetico per cercare di capire quali sono le tendenze e le direzioni che assume questo settore. L’indagine è stata gestita tramite un questionario al quale hanno risposto 255 chirurghi plastici in tutta Italia.

Il primo trend registrato dall’indagine è stata la diminuzione degli interventi di chirurgia plastica: l’88 per cento degli specialisti hanno dichiarato di aver avuto un calo nelle operazioni, mentre la medicina estetica è aumentata di circa il 10-12 percento. A proposito di questi dati il presidente di Aicpe Giovanni Botti afferma:

Il quadro che emerge riflette il momento di crisi che il Paese sta attraversando: scendono gli interventi di chirurgia estetica, che danno risultati più duraturi e significativi, ma sono più impegnativi anche dal punto di vista economico, e crescono quelli di medicina. Nel complesso però, per gli italiani la bellezza rimane un elemento importante, al quale viene dedicata molta attenzione.

Tra gli interventi più praticati nel 2012 c’è la liposuzione, poi la blefaroplastica, ossia il ringiovanimento dello sguardo e, al terzo posto il trapianto di grasso autologo, una procedura che prevede di prelevare il grasso da una zona del corpo per iniettarlo in un’altra.

Gli interventi di trapianto di grasso autologo sono molto richiesti perché consentono di ottenere degl ottimi risultati in modo naturale, grazie all’utilizzo di tessuto proprio e non di protesi o di sostanze di sintesi. In calo, invece, gli interventi di mastoplastica per l’aumento del seno, fermi al quarto posto; secondo il presidente dell’Aicpe il motivo è da ricercarsi nello scandalo delle protesi riempite illegalmente di silicone industriale.

Al quinto posto degli interventi più praticati c’è la rinoplastica, al sesto l’addominoplastica, e al settimo il trapianto di capelli. Per quanto riguarda la medicina estetica, la sostanza più usata è l’acido ialuronico seguita dal botulino, entrambe con un notevole incremento rispetto all’anno precedente.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>