La dieta anti jet lag

di Daniela 2

 Annullare gli effetti negativi del cambiamento di fuso orario e ritrovare benessere e vitalità: è l’obiettivo del menù contro il jet leg, la “trappola” che attente i viaggiatori dopo aver trascorso molte ore in aereo e che si manifesta con insonnia, mal di testa, gonfiori alla gambe e problemi digestivi.

La dieta anti jet leg va iniziata due giorni prima del viaggio, in modo da preparare l’organismo all’imbarco quindi va proseguita durante il volo e il giorno successivo all’arrivo. Il menù di questi quattro giorni è piuttosto proteico, a base soprattutto di carne e abbastanza controllato a livello calorico, soprattutto nella giornata di viaggio.

Il menù anti jet lag offre il vantaggio di essere al meglio della propria forma psicofisica già all’inizio della vacanza, regalando anche tanta energia grazie all’alto contenuto proteico, infatti  i primi due giorni si seguono dei menù a base di carne da circa 1.000 calorie al giorno, mentre il giorno della partenza si differenzia perchè le calorie si riducono a 700-800, in quanto seduti in aereo il fabbisogno energetico è molto basso; nella giornata successiva si ritorna allo schema originario da 1.000 calorie.

È importante bere molta acqua, verde e frullati, perché un apporto maggiore di liquidi mantiene fluido il sangue e stimola la diuresi, due effetti importanti per migliorare la circolazione sanguigna e contrastare i gonfiori

Schema alimentare della dieta anti jet lag

Due giorni prima della partenza
Colazione: una tazza di tè verde, 30 g. di prosciutto crudo sgrassato, 10 grissini non salati
Spuntino: un bicchiere di spremuta d’arancia al naturale
Pranzo: 110 g. di carne bianca o rossa alla piastra, insalata mista con pomodori e peperoni gialli e rossi con poco olio e poco sale
Merenda: uno o due gambi di sedano con 30 g. di formaggio light spalmabile
Cena: crudité di verdure di stagione, 110 g. di cordon bleu di pollo o tacchino

Un giorno prima della partenza
Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, due fette di pane tostato con un velo di miele
Spuntino: un frutto di stagione
Pranzo: 70 g. di prosciutto crudo sgrassato, 200 g. di melone, 10 g. di grissini integrali
Cena: 110 g. di tagliata di filetto di manzo e insalata mista

Giorno del volo
Colazione: un toast senza foraggio e una spremuta di pompelmo
Spuntino: tè verde
Pranzo: 110 g. di carne bianca o rossa alla piastra, insalata mista
Merenda: tè verde, un frullato di stagione senza latte
Cena: 110 g. di cordon bleu di tacchino, 200 g. di spinaci lessi

Giorno successivo al volo
Colazione: una tazza di tè verde, 40 g. di bresaola, 15 g. di  pane integrale tostato
Spuntino: 150 g. di macedonia o una fetta di anguria
Pranzo: 110 g. di polloarrosto con aromi a piacere, insalata mista con pomodori e basilico
Merenda: spremuta di pompelmo rosa
Cena: 110 g. di tagliata al profumo di salvia o rosmarino, 200 g. di patate al forno o al cartoccio

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>