I segreti della dieta dei centenari sardi all’Expo 2015 di Milano

di Mariposa Commenta

Mancano poco più di sei mesi al via dell’Expo 2015, ospitato dalla città di Milano. Il tema di questa grande fiera è l’alimentazione e gli stili di vita sostenibili. L’Italia custodisce, per cultura e tradizione, i segreti della dieta mediterranea e abbiamo delle vere e proprie eccellenze. Tra questa la dieta dei centenari sardi.


La Sardegna è famosa, oltre per il suo mare e i suoi prodotti artigianali, per avere una popolazione estremamente longeva. Come mai? Sicuramente l’alimentazione locale ha dei segreti che si sono rivelati degli elisir di lunga vita. La formula della longevità è data da una dieta di stampo mediterraneo, ricca di caglio, latte di capra, formaggio, legumi. A questo prodotti bisogna aggiungere un po’ di pasta e di pane, poca carne, frutta in dosi modiche, pere e mele, erbe spontanee di campagna. Dolci quasi mai, al massimo per le feste.

Il prodotto più salutare sembra essere il latte di capra che contiene bacilli molto particolari: diversamente da quelli che si trovano in altri latticini questi bacilli resistono all’acidità gastrica. Rimangono attivi e continuano a produrre sostanze che aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo. E poi il vino rosso locale è una vera manna, contiene una quantità elevatissima di resveratrolo, potenti antiossidanti.

Ricordiamo che i sardi nascono allevatori, quindi – soprattutto nell’entroterra – il pesce è sempre stato poco. Questa principalmente la differenza con la dieta dell’isola giapponese di Okinawa, famosa per essere la patria di centenari per eccellenza.

Photo Credits | MaxyM / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>