Gravidanza: attenzione alla dieta vegetariana e vegana

di Martina 1

Secondo i risultati di una ricerca del National Institutes of Health, del Trinity College di Dublino e dell’Health Research Board dell’Irlanda, le donne vegetariane o vegane avrebbero maggiori probabilità di mettere al mondo bambini affetti a patologie congenite (probabilità che sarebbero addirittura quintuplicate nel caso di gravissime carenze alimentari).

Le malattie a cui il nascituro sarebbe esposto sono la spina bifida e l’anencefalia (assenza totale o parziale della volta cranica). Inoltre, potrebbe nascere con bassi livelli di vitamina B12.

Lo studio conferma l’importanza di una dieta corretta e bilanciata, soprattutto quando si è in gravidanza.

Fonte

Commenti (1)

  1. Non sono riuscita a verificare la fonte dell’articolo.
    Da quello che mi risulta la dieta vegana-vegetariana è addirittura consigliata. I rischi di cui si parla quì sono dovuti a carenze alimentari che possono benissimo verificarsi con qualunque alimentazione. E’ sufficiente seguire le indicazioni del nutrizionista e assumere qualche integratore, così come avviene per le donne con alimentazione onnivora.

    http://www.ilfaromag.com/natura/?p=3217

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>