Dolci poco calorici per Carnevale

I dolci di Carnevale sono una vera prelibatezza per il palato, ma ahinoi, ipercalorici. Ma niente paura… ecco le versioni light di chiacchiere, krapfen, frittelle e castagnole per un martedì grasso senza sensi di colpa!

 Chiacchiere (o frappe) al forno

Le chiacchiere o frappe sono dolci friabili che vengono fritti e cosparsi di zucchero a velo. Ecco, una variante veramente leggerissima di questo dolce tipico del Carnevale.

Ingredienti

  • 125 g di farina 0
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di latte scremato
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci
  • Qualche goccia di aroma di vaniglia
  • Zucchero a velo per decorare

Preparazione

  1. In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti, eccetto il latte.
  2. Aggiungete un cucchiaio di latte alla volta e lavorate bene l’impasto sino a quando non risulta omogeneo e liscio.
  3. Stendete l’impasto con il mattarello e ricavate dei rettangoli con la rotella tagliapasta.
  4. Adagiate le chiacchiere su una teglia ricoperta di carta da forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 160°C per i primi minuti e al massimo della potenza per altri 5 minuti (non devono bruciare).

Frittelle al forno

Le frittelle sono un dolce tipico del Carnevale e come la gran parte dei dolci che si preparano in questa occasione sono tradizionalmente fritte, ma noi… le renderemo light.

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 2 uova
  • 70 g di zucchero
  • 30 g di burro
  • Scorza grattugiata di 1 limone (bio)
  • Acqua q.b.

Preparazione

  1. In un pentolino fate cuocere l’acqua e il burro.
  2. Aggiungete la farina, lo zucchero e la scorza del limone grattugiata.
  3. Togliete dal fuoco e mescolate rapidamente.
  4. Aggiungete le uova una alla volta e mescolate ancora energicamente.
  5. Formate delle palline e disponetele su una teglia foderata con carta da forno.
  6. Infornata a 180°C per 20-30 minuti.

Castagnole

Questi dolcetti sono tipici della Romagna e come gran parte delle golosità di Carnevale vanno fritte. Ecco, la variante light, che ovviamente, prevede la cottura al forno.

Ingredienti

  • 200 g di farina 00
  • 50 g di burro
  • 2 uova
  • 50 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di liquore all’anice
  • Scorza di 1 limone (di origine biologica)
  • 1 bustina di vanillina
  • Zucchero a velo per decorare

Preparazione

  1. In una ciotola mettete la farina, lo zucchero e il lievito.
  2. Incorporate le uova, il burro a temperatura ambiente tagliato a dadini, la vanillina e la scorza del limone.
  3. Lavorate tutti gli ingredienti fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo e liscio.
  4. A questo punto aggiungete il liquore, amalgamate ben bene e fate riposare l’impasto per 30 minuti.
  5. Formate delle palline con le mani e disponetele su una teglia rivestita di carta da forno.
  6. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti.

Krapfen al forno

I krapfen sono dolci di origine austro-tedesca e sono fatti con pasta dolce lievitata e fritta in abbondante olio… nella ricetta tradizionale la farcia è a base di marmellata, mentre nella variante italiana è a base di crema pasticcera. Ecco, la versione light cotta al forno.

Ingredienti

  • 500 g farina Manitoba
  • 250 ml di latte
  • 100 g di olio di semi di arachidi
  • 100 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • Acqua q.b. (a temperatura ambiente)

Preparazione

  1. Per prima cosa fate sciogliere il lievito in un dito d’acqua tiepida e versate in una ciotola capiente.
  2. Unite la farina, lo zucchero, l’olio, la scorza del limone e aggiungete tana acqua quanto basta per ottenere un composto omogeneo.
  3. Fate lievitare l’impasto per almeno 2 ore.
  4. Stendete l’impasto (non deve essere troppo sottile) e ricavate con un coppapasta o anche un semplice bicchiere dei dischetti.
  5. Disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno, coprite con un canovaccio e fate lievitare ancora per 1-2 ore.
  6. Fate cuocere in forno per 20 minuti a 180°C.
  7. Sfornate e quando i krapfen si saranno intiepiditi spolverizzate con lo zucchero a velo.

Se volete aggiungere la farcia potete scegliere la marmellata.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento