Digestione difficile, che fare?

cattiva digestione

Le difficoltà digestive rappresentano uno dei disturbi frequenti dell’apparato digerente; si manifestano subito dopo il pasto con sonnolenza, pesantezza, bruciore di stomaco, nausea, eruttazioni e sensazione di malessere generale cui può accompagnarsi anche mal di testa e tachicardia. Nella gran parte dei casi la dispepsia è dovuta ad uno stile di vita alimentare, e non, poco equilibrato: pasti troppo abbondanti e/o ricchi di grassi, masticazione affrettata, sedentarietà, stress, l’abitudine di stendersi subito dopo i pasti.

Si parla in questi casi di dispepsia funzionale ed è possibile alleviare o eliminare il disturbo anche modificando leggermente le proprie abitudini di vita. Vediamo in che modo:

Per prima cosa è opportuno mangiare leggero, non eccedere con spezie, grassi, formaggi fermentati ed eliminare l’alcol e le bibite gassate; ricordatevi anche di masticare lentamente e a lungo.

Dopo pranzo non andate subito a stendervi se ne avete l’opportunità fate piuttosto una breve passeggiata oppure muovetevi un pò per casa (anche sparecchiare e lavare i piatti potrà esservi d’aiuto).

Non cenate troppo tardi e comunque mantenetevi leggeri.

Attenzione anche al modo in cui combinate gli alimenti nel corso dello stesso pasto, non associate nella stessa pietanza proteine e amidi  (ne sono un esempio tipico le pasteasciutte con condimenti a base di carne), proteine e proteine, frutta e dolci con carboidrati. Non aggiungete grassi animali ad alimenti proteici.

Anche qualche bevanda digestiva potrà esservi utile per alleviare i sintomi della cattiva digestione: ottime artemisia, menta, liquirizia,  finocchio e rosmarino, lavanda e timo sotto forma di infuso; indicata anche la camomilla, grazie alla sua azione digestiva e antispasmodica.

Se i sintomi che accusate di più sono sonnolenza e uno sgradevole sapore della bocca ripiegate su tarassaco, cardo mariano e carciofo sotto forma di tisana, mentre lo zenzero fresco o essiccato vi aiuterà in caso di nausea: fresco usatelo per preparare una tisana, secco per un decotto.

Condividi l'articolo:

9 commenti su “Digestione difficile, che fare?”

  1. This is really interesting, You’re a very skilled blogger. I have joined your rss feed and look forward to seeking more of your fantastic post. Also, I’ve shared your site in my social networks!

    Rispondi
  2. A large percentage of of whatever you state happens to be supprisingly legitimate and that makes me ponder the reason why I had not looked at this in this light before. This article truly did turn the light on for me personally as far as this issue goes. However at this time there is actually 1 issue I am not too cozy with and whilst I make an effort to reconcile that with the actual central theme of your point, permit me observe what the rest of your visitors have to point out.Nicely done.

    Rispondi

Lascia un commento