Dieta vegetariana, i principi

di Silvana Commenta

La scelta di diventare vegetariani può essere dettata da ragioni diverse: alcuni diventano vegetariani per motivi etici, ossia perchè rifiutano di nutrirsi della carne di altri esseri viventi, altri per motivi religiosi, si vedano i seguaci delle religioni orientali, altri ancora per i benefici che seguire una dieta vegetariana può apportare alla salute. A tutte queste ragioni si aggiunge l’evidenza che un regime alimentare che esclude la carne permetterebbe un migliore utilizzo delle risorse alimentari su scala mondiale.

Si pensi infatti che mentre un ettaro di terra coltivato a soia produce 1.800 chili di proteine vegetali, la medesima superficie adibita per il pascolo permette invece di ottenere solo 60 chili di proteine animali; ne consegue che se  tutte le aree dedicate al foraggio per animali venissero impiegate a scopi agricoli, la disponibilità di risorse alimentari aumenterebbe in maniera considerevole.

Pare inoltre accertato, tanto da numerosi studi scientifici, quanto da dati epidemiologici che la dieta vegetariana, seppure con alcune differenze tra le diverse tipologie che vi abbiamo già descritto, non solo sia più sana, ma metta anche al riparo da alcune patologie quali obesità, alcuni tipi di cancro, ipertensione, malattie cardiovascolari, diabete non insulino-dipendente e calcoli alla colecisti, riducendone il rischio di insorgenza.

D’altra parte la dieta vegetariana è ricca di fibre alimentari e di sostanze antiossidanti; quanto alla fibre, sono molti gli studi che ne hanno mostrato l’azione nella riduzione del rischio di insorgenza di diversi tipi di tumore, mentre gli antiossidanti, con la loro azione di contrasto dei radicali liberi, sono in grado di prevenire sia diverse malattie degenerative, che l’invecchiamento precoce. Questo stile alimentare risulta inoltre piuttosto povero di grassi, il cui eccesso nella dieta espone pericolosamente al rischio di ipertensione e malattie cardiovascolari.

In ogni caso, sembra accertato che una dieta ricca di cereali, frutta e verdura a fronte di un ridotto consumo di carni, soprattutto rosse, sia ritenuta valida per il mantenimento di un buono stato di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>