La dieta turbo per superare la prova costume

di Redazione Commenta

Perdere peso molto velocemente, arrivare alla prova costume con un girovita da vespa e possibilmente non soffrire mentre si conseguono questi risultati. Non è così facile come si possa credere. Eppure una nuova dieta promette l’esatto opposto. Si tratta della dieta turbo, spiegata nell’omonimo libro da Haylie Pomroy, nutrizionista amata da star del calibro di Jennifer Lopez, Cher, Reese Witherspoon e Robert Downey Jr.

Quali sono i principi su cui si basa? Il regime dimagrante deve durare poco, dai 3 ai 10 giorni, e soprattutto non bisogna digiunare. Tutto ruota attorno al metabolismo: se uno si alimenta poco, questo tenderà a rallentare. Al contrario, selezionando gli alimenti-turbo, si perderà peso più velocemente e meglio. La cosa importante quindi è capire quali siano questi alimenti che giocano un ruolo strategico, ovvero mirtilli rossi, funghi, daikon, semi di Chia, zenzero, lenticchie, kefir, pompelmo, barbabietole e ceci.

Non è tutto. La nutrizionista propone tre piani alimentari che aiutano a dimagrire e contribuiscono a risolvere i problemi come gonfiore, grasso addominale e rotondità eccessive. Tra questi programmi, c’è il turbo-O che sembra essere il più efficace: si perdono 5 chili in 10 giorni grazie a frullati che stimolano gli enzimi del sangue, infusi che ripuliscono i recettori ormonali e zuppe che stimolano il fegato.

La Pomrey ricorda che la dieta non può fare miracoli se non è sostenuta da uno stile di vita sano che prevede colazione entro 30 minuti da risveglio, perché il corpo in questa fase lavora più velocemente. Bisogna poi bere molta acqua, esattamente 3 centilitri per ogni chilo di peso. Inoltre, promossa la ginnastica che però deve essere fatta prima delle 14 (dimenticate la palestra la sera) quando il metabolismo è più attivo.

 

Photo Credits | Shutterstock / Dean Drobot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>