La dieta Atkins non funziona ed è pericolosa

di Sara Mostaccio Commenta

La dieta Atkins non funziona ed è pericolosa, lo spiega una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Nutrition Research. Ma precisiamo: sul breve periodo funziona effettivamente perché consente di perdere peso proprio come promette visto che si tratta di una dieta a basso contenuto di carboidrati e ad alto valore proteico. È però molto elevata la probabilità che l’eccesso di proteine provochi danni al sistema cardiovascolare oltre che un recupero del peso sul lungo periodo.

Lo studio condotto all’università Rovira i Virgili, in Spagna, ha rivelato che chi segue la dieta Atkins ha in definitiva il doppio delle probabilità di riprendere peso rispetto a chi non segue questo regime alimentare e si limita ad osservare un’alimentazione sana ed equilibrata. È più elevato anche il rischio di incorrere in malattie cardiache.

È stato dimostrato monitorando per 5 anni lo stato di salute di uomini e donne con rischio di malattie cardiache. Coloro che hanno consumato più proteine e meno carboidrati, secondo i principi della dieta Atkins, hanno raddoppiato le probablità di riacquistare oltre il 10% del peso. Inoltre è cresciuto del 59% il tasso di probabilità di morire nell’arco dello studio.

Il motivo è da attribuire all’alta quantità di proteine che sovraccaricano i reni e alterano le funzionalità del corpo nella gestione dei grassi nel sangue e nel modo in cui vengono processati gli zuccheri.

Troppe proteine dunque sono state associate dai ricercatori ad un aumento del peso corporeo sul lungo periodo, anche se sul breve termine la perdita di peso è sostanziale. C’è inoltre da considerare i rischi collaterali sulla salute, specialmente per chi soffre già di cuore o è un soggetto a rischio di problemi cardiovascolari.

Photo Credits | armano777 / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>