Dieta Sukkar, il metodo che unisce la dieta mediterranea e la cucina giapponese

di Daniela 1

Una dieta che unisca i benefici di quella mediterranea a quelli della cucina giapponese? Esiste ed è la dieta Sukkar che, appunto, combina il meglio di due stili alimentari molto diversi tra loro, per dare vita a un regime ipocalorico e benefico per l’organismo. Vediamo di capire in cosa consiste questa nuova dieta.

La dieta Sukkar è stata ideata da Samir Giuseppe Sukkar, Dirigente Responsabile dell’Unità Operativa Dipartimentale di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino-IST di Genova, e nasce dall’unione di diversi studi scientifici che dimostrano come la dieta mediterranea e quella giapponese siano utili sia per dimagrire che per prevenire l’insorgere di diverse malattie, soprattutto oncologiche e cardiovascolari.

Le basi della dieta Sukkar sono spiegate nel volume “La dieta Sukkar. Dimagrire e vivere più a lungo con il metodo fusion”; nel libro, poi, sono spiegate alcune semplice modifiche nutrizionali che permetterebbero di mettersi al riparo da alcune patologie e, al contempo, di dimagrire e di favorire la longevità.

La cucina fusion in questo periodo è di gran moda, ma la dieta Sukkar non si basa su questo bensì su ricerche scientifiche che avallano le tesi del suo ideatore, come spiega lui stesso:

Studi clinici di lunga durata hanno permesso di stabilire che i regimi più favorevoli alle esigenze dell’organismo umano sono quelli tradizionali delle regioni costiere del mediterraneo e del ben più lontano Giappone. Questi modelli hanno entrambi dimostrato di diminuire il rischio di cancro e di malattie cardiovascolari, che rappresentano le cause di decesso più frequenti nei Paesi industrialmente avanzati, ma anche di favorire la longevità e permettere un invecchiamento meno precoce.

Il medico italo-libanese, quindi, ha fatto della contaminazione culinaria il punto di forza della sua dieta, creando un modello alimentare facile da seguire e senza troppi controlli sulle calorie ingerite. La dieta ruota intorno a diverse ricette facili da realizzare a base di ingredienti tipici della dieta mediterranea, tipo l’olio d’oliva e i broccoli, e ad altri propri della cucina giapponese, come le alghe e il tofu.

Qualche esempio di piatto della dieta Sukkar? Acciughe farcite al profumo di alghe, Insalata di germogli di soia, carote e peperoni o asparagi e zucchine con cerfoglio e tofu: insomma il meglio di due tradizioni culinarie così lontane ma altrettanto benefiche.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Commenti (1)

  1. l’enormità di proposte dietetiche sta confondendo i consumatori, depistando gli operatori, deformando la naturalezza dei buoni regimi alimentari. Sono solo nuove proposte commerciali, più o meno affascinanti, più o meno efficaci, che durano qualche stagione per poi lasciare spazio alla novità di turno.
    L’uomo primitivo sapeva laimentarsi bene, come ogni altro animale, senza avere bisogno di tutte queste creazioni pseudo scientifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>