La dieta giusta per ogni fase della vita

di Mariposa Commenta

Esiste una dieta per ogni età. Il nostro corpo, infatti, ha bisogno di seguire un regime equilibrato in base ai suoi reali bisogni energetici e di crescita, che sono molto diversi a seconda della fase della vita. Per esempio un ragazzo avrà un metabolismo più veloce rispetto a un adulto e una signora in menopausa dovrà curare maggiormente la salute delle sue ossa. Ecco quindi che diventa fondamentale seguire delle regole alimentari, per mantenersi in salute.

La prima fase è quella dell’infanzia. I bambini, dallo svezzamento in poi, hanno bisogno di seguire una dieta leggera ma ricca di micronutrienti (vitamine, minerali, calcio, zinco, ecc).  E’ importante un buon apporto proteico e quindi è consigliabile il consumo di tacchino, pollo, latte, uova, pesce e di proteine vegetali.  Come per gli adulti, anche i bambini devono bere durante il giorno circa 1 litro d’acqua e non sempre semplice.  L’acqua comunque si trova anche nel cibo, quindi un consumo regolare di frutta, verdura, passati e zuppe di verdure contribuisce a mantenere i necessari livelli.

La seconda fase è quella dell’adolescenza, periodo in cui il corpo vive numerosi cambiamenti. C’è bisogno di una dieta che sia ricca di frutta, verdura, legumi, germogli, noci, cereali integrali e latticini per aiutare le fasi di crescita. È essenziale per il sistema nervoso anche un giusto apporto di grassi e calorie. Con grassi non si intendono quelli dei cibi spazzatura, ma i polinsaturi che sono contenuti nell’olio di semi, di girasole, di oliva, nel pesce o nelle mandorle.

Nella fase adulta, il metabolismo tende a rallentare e sono facilitati gli accumuli di adipe. È importante quindi seguire una dieta ben bilanciata, facendo attenzione all’apporto proteico: poca carne rossa, fonte di colesterolo, e tanto pesce e carne bianca. Per quanto riguarda la verdura, il consiglio dei nutrizionisti è quello di mangiare cinque porzioni al giorno.

Infine gli anziani. La riduzione delle attività metaboliche e la sedentarietà comportano un minor bisogno di calorie. I grassi, inoltre, vanno tenuti a bada per non danneggiare il fegato e per prevenire il rischio di alcune malattie legate al metabolismo, come l’arteriosclerosi. Inoltre, è consigliabile sopperire al bisogno di zuccheri con un buon piatto di pasta o di riso, un moderato consumo di pane, e con della frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>