La dieta antinfiammatoria: una scelta per una vita sana

di Germana Caranzetti 2

 La dieta antinfiammatoria, a differenza della tipica dieta accattivante, non contiene promesse di una silhuoette perfetta in pochi giorni, si tratta piuttosto di una scelta di alimentazione sana, una specie di piano per la vita.

La dieta antinfiammatoria é un progetto alimentare che non solo ci manterrà in linea ma ci aiuterà a ridurre il rischio di malattie cardiache a tenere sotto controllo i trigliceridi e la pressione sanguigna, e questo almeno é quello che assicurano gli studiosi americani della Scienza dell’alimentazione. Essi sostengono infatti che l’alimentazione media contenga troppi cibi ricchi di omega 6 -acidi grassi – e troppo pochi cibi ricchi di omega 3 lo squilibrio tra questi due grassi provoca un’infiammazione del nostro organismo, da cui derivano diversi stati di malessere. La chiave dunque per stare meglio: la dieta antinfiammatoria intesa quindi come regime alimentare. A questo punto la domanda é la seguente: cosa si mangia in questa dieta?

Allora questo tipo di alimentazione suggerisce una certa varietà di alimenti per mantenere l’equilibrio tra cui in particolare: frutta e verdura, pesce, noci, riso e cereali, carni bianche (pollo, tacchino), e spezie che possono avere un certo effetto sfiammante.

Poi naturalmente bisogna limitare molto l’utilizzo di carni rosse, di latticini, di prodotti alimentari raffinati. Più avanti ecco un esempio di giornata tipo per chi decide di seguire questo tipo di alimentazione.

Colazione: 1 fette di pane integrale tostato, fiocchi d’avena con frutti di bosco, 1 vasetto di yogurt magro, 1 tazza di tè.

Pranzo: un’abbondante insalata con del tonno al naturale, condita con olio extravergine d’oliva, del di pane integrale e molta frutta fresca.

Merenda: 3 grammi di cioccolata fondente e 4 noci

Cena: 70 gr di spaghetti con del sugo di tacchino, 1 insalata di spinaci e noci, e frutta.

Gli studiosi asseriscono che non si tratta di una dieta mirata a perdere peso, ma naturalmente quando si tagliano drasticamente le carni rosse, i prodotti caseari ed i carboidrati la conseguenza immediata é una sensibile riduzione del peso corporeo. Bisogna comunque evidenziare che un’alimentazione basata su un maggior consumo di frutta e verdura e fibre gioverà al nostro organismo.

Commenti (2)

  1. molto probabilmente, non si conosce l’acido arachidonico,percursore base di tutte le infiammazioni, controllate la percentule negli alimenti,tipo noci tuorlo di uova, cioccolata.etc. non consigliate cose che forse avete letto da qualche parte .GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>