La dieta per far riposare l’intestino

di Mariposa Commenta

Far riposare il proprio intestino è un ottimo modo anche per ridurre lo stress. Molte persone, infatti, scaricano tutte le tensioni nervose proprio lì, irritando il colon e ovviamente facendo i conti con una serie di disturbi abbastanza invalidanti. Come fare? Bisogna eliminare diversi cibi e far spazio a prodotti decisamente più sani, con una piccola dieta riposante della durata di una settimana.

Eliminare gli alimenti composti da farina

L’elenco è lungo, ma sicuramente per una settimana dovete dire addio a pasta, pizza, pane , biscotti, dolci, prodotti da forno e sostituirli con cereali complessi come farro, miglio, orzo.

Verdura cruda all’inizio di ogni pasto

Mista e fresca di stagione, sminuzzata per agevolare anche l’attività dello stomaco. Non perdete l’occasione per riscoprire il piacere di questi prodotti

Sostituire il sale con l’aceto

Sostituire la carne rossa e bianca con il pesce, formaggi freschi e molli

Chiudete il pasto con la verdura cotta di stagione

Possono essere indicati anche il minestrone o il passato di verdura. Condite i piatti con olio extra vergine di oliva, mentre i centrifugati misti di frutta e verdura è meglio consumarli dopo i pasti.

Bevete molta acqua

Non ci sono indicazioni severe su questo consiglio: fatelo durante tutta la giornata, prima, dopo e durante il pasto e se proprio fate fatica, consumate tè o una bevanda calda. Sicuramente dovete dimenticarvi le bibite gassate e dolcificate, ma anche gli alcolici e il caffè. Tutto quello che potrebbe appesantire la digestione o irritare il colon.

Tenere duro 7 giorni

Questa dieta serve per far riposare i villi dell’intestino tenue, coinvolti nella prima parete della digestione.

 

Photo Credits | Shutterstock / thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>