La Dieta Dukan è più rischiosa in inverno per la salute

di Mariposa Commenta

La dieta Dukan è una delle diete più celebri e seguite degli ultimi 10 anni, nonostante l’incredibile successo di pubblico è anche una dieta molto criticata. Gli esperti sostengono che sia troppo rigida, troppo proteica, che crei carenze nutrizionali e faccia perdere peso troppo rapidamente e di conseguenza favorisca l’accumulo successivo di chili di troppo. Eppure le star non demordano e i libri di Dukan sono tra i più venduti del settore.

La dieta Dukan non andrebbe seguita, soprattutto in inverno. In questa stagione infatti l’alimentazione sbilanciata suggerita dal nutrizionista francese è particolarmente dannosa. Tutte quelle sostanze che dovrebbero aiutare il corpo a difendersi dal freddo, dall’influenza, dagli sbalzi termici sono vietate o devono essere ridotte.

Ecco i 5 consigli di Dukan per arrivare in forma alla fine delle feste

  • Crusca di avena. Ricca di fibre, minerali e fonte di proteine, dalle molteplici proprietà benefiche, calma l’appetito e dà un immediato senso di sazietà, grazie alla sua capacità di assorbire acqua pari a 20 volte il suo volume.
  • Konjac. Questa radice è priva di carboidrati, zuccheri e grassi e ha un basso contenuto calorico (solo 9,6 kcal per 100 grammi), ma è ricca di glucomannano.
  • Vitamina D. Fare scorta di questa vitamina è fondamentale per la salute delle ossa. Durante l’inverno, con giornate più corte, le riserve di questa vitamina diminuiscono drasticamente, ma esistono molti alimenti che ne sono eccezionalmente ricchi come il salmone, le sardine e l’aringa.
  • Omega 3. Consumare cibi che sono ricchi di questi acidi grassi, fondamentali per mantenere elastica e giovane l’epidermide, soprattutto durante l’inverno, quando il freddo mette a dura prova l’idratazione della pelle.
  • Dormire in modo regolare e a temperature moderate.

Photo Credits | Shutterstock / Room 76

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>