La dieta a Zona di Fedez

È il segreto del suo fisico scolpito oltre che una scelta salutista che contrasta con l’aria un po’ ribelle del rapper: parliamo della dieta a Zona di Fedez. L’artista segue questo regime alimentare ormai da alcuni anni con successi evidenti nel corpo, che è scultoreo e potente, ma anche sulla salute, come afferma lo stesso cantante.

dieta a zona di fedez

La dieta a Zona si basa su una particolare quanto rigorosa suddivisione di ogni pasto fra i tre nutrienti principali, cioè carboidrati, proteine e grassi. Le proporzioni prevedono il 40% di carboidrati, il 30% di proteine e il 30% di grassi per comporre ogni singolo pasto della giornata, a cui vanno associati un allenamento fisico costante e l’integrazione di omega 3.

Fedez spiega di aver fatto questa scelta tre anni fa per ritrovare la forma fisica e l’energia necessaria per affrontare il palco. Le ha trovate entrambe seguendo i consigli di Barry Sears che ha ideato la dieta a Zona e di recente l’ha riadattata ai principi della dieta mediterranea.

Così Fedez ha perso 7 chili e ha dimenticato il senso di fame, che questa dieta annulla con cinque pasti quotidiani mai a distanza di più di tre ore tra loro, eccetto durante il riposo notturno. A ciò si aggiunge una grande energia grazie agli altri valori proteici, ai carboidrati controllati e alla qualità dei grassi scelti.

A consigliare questa dieta al cantante è stata una nutrizionista, moglie del suo allenatore di boxe, sport che pratica tuttora associandolo ad un allenamento con i pesi tre volte a settimana. Dopo un’adolescenza in sovrappeso Fedez ha deciso di optare per un approccio alimentare salutista ma anche molto ferreo: gli sgarri nella dieta a Zona vanno tenuti a bada e ogni pasto va bilanciato con cura anche se non è necessario rinunciare a nulla.

Photo Credits | stedalle / Shutterstock.com

Condividi l'articolo:

11 commenti su “La dieta a Zona di Fedez”

  1. Nice post. I learn something more challenging on different blogs everyday. It will always be stimulating to read content from other writers and practice a little something from their store. I’d prefer to use some with the content on my blog whether you don’t mind. Natually I’ll give you a link on your web blog. Thanks for sharing.

    Rispondi
  2. I’ve been browsing on-line greater than 3 hours lately, but I never found any attention-grabbing article like yours. It’s beautiful price enough for me. Personally, if all webmasters and bloggers made good content material as you did, the net will be a lot more useful than ever before.

    Rispondi
  3. I have not checked in here for some time as I thought it was getting boring, but the last few posts are good quality so I guess I¦ll add you back to my daily bloglist. You deserve it my friend 🙂

    Rispondi
  4. Thank you, I’ve recently been searching for info about this topic for ages and yours is the greatest I have discovered so far. But, what about the conclusion? Are you sure about the source?

    Rispondi
  5. Pretty section of content. I just stumbled upon your site and in accession capital to assert that I acquire in fact enjoyed account your blog posts. Any way I will be subscribing to your feeds and even I achievement you access consistently rapidly.

    Rispondi
  6. I would like to thnkx for the efforts you have put in writing this blog. I am hoping the same high-grade blog post from you in the upcoming as well. In fact your creative writing abilities has inspired me to get my own blog now. Really the blogging is spreading its wings quickly. Your write up is a good example of it.

    Rispondi

Lascia un commento