10 cibi che puoi mangiare a Natale anche se sei a dieta

di Sara Mostaccio Commenta

Chi è a dieta soffre moltissimo durante le feste di fine anno oppure si lascia andare senza pensare troppo alla linea per poi sottoporsi ad una sfiancante dieta dopo le vacanze. Ecco 10 cibi che puoi mangiare a Natale anche se sei a dieta per non ritrovarsi nei guai con la bilancia all’Epifania.

Senza stare troppo a contare le calorie né rinunciare necessariamente a tutto, può bastare essere attenti con le porzioni e scegliere gli alimenti che non danneggiano troppo la nostra dieta. In fondo è Natale per tutti, un paio di accorgimenti e i pranzi e le cene ce le godiamo come gli altri.

Tortellini in brodo

Potete accettare un ottimo piatto di tortellini in brodo che sono molto meno dannosi per la dieta rispetto ad un piatto di pasta all’amatriciana o ad una porzione di lasagne con la besciamella.

Tacchino

Sì al tacchino che con la sua carne fornisce proteine nobili e costituisce un buon piatto festivo e bilanciato se aggiungiamo un contorno di verdure. Meglio però scegliere spinaci o un’insalata verde al posto delle patate al forno.

Arrosto

Come per il tacchino, l’arrosto è una buona scelta come piatto unico da accompagnare ad un buon contorno. Le proteine sono le migliori amiche della nostra dieta durante i giorni di abbuffate natalizie, da preferire se possibile ai carboidrati.

Salmone

Il salmone è molto grasso ma i suoi sono grassi di buona qualità grazie all’alto contenuto di omega 3. Se sulla tavola natalizia c’è il salmone non abbiate dubbi, potete mangiarlo con gusto.

Baccalà

Il baccalà è uno dei piatti tradizionali della vigilia e potete consumarlo senza problemi. L’ideale sarebbe prepararlo in umido alla romana anziché fritto o mantecato alla vicentina, con molte più calorie.

Frutti di mare

Tutti i frutti di mare sono una scelta vincente per chi è a dieta ed essendo molto presenti sulle tavole natalizie sarà facile lasciarsi tentare da un piatto proteico e gustoso in luogo delle pietanze più pesanti. Occhio però a come li consumate: la fritturina mista di paranza non è come i gamberoni al vapore, le ostriche al naturale o la pepata di cozze.

Caviale

Sì anche al caviale purché non esageriate con lo champagne di accompagnamento.

Frutta secca

La frutta secca va moderata nelle quantità, quindi è meglio non sbucciare noccioline e arachidi in sequenza mentre giocate a carte e vi dimenticate quante ne state mangiando. A piccole dosi potete però godervi mandorle e noci, nocciole tostate e pistacchi, ricchi di vitamine, minerali e acidi grassi essenziali.

Panettone

Tra i dolci di Natale con meno calorie scegliete il panettone che inaspettatamente è il più indicato per contenere l’apporto calorico senza rinunciare al dessert.

Torrone

Il torrone è molto calorico e zuccherato ma se ne consumano piccole quantità dunque via libera se controllate la porzione.

Photo Credits | Subbotina Anna / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>