La dieta del cotone, l’ultima follia per perdere peso velocemente

di Redazione Commenta

Dimagrire a ogni costo, anche a quello di perdere la salute. Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono circa 3 milioni gli italiani, in prevalenza giovani, che soffrono di disturbi alimentari. Di diete strane, sbilanciate e anche dannose per la salute ne avevamo sentito parlare a bizzeffe ma quella di cui vi parleremo oggi le supera tutte: ci riferiamo alla dieta del cotone, ossia alla pratica di ingerire dei batuffoli di cotone imbevuti di qualche sostanza, in modo da raggiungere il senso di sazietà senza mangiare e, quindi, senza ingrassare.

Una follia assolutamente dannosa che, fino a poco tempo fa, era circoscritta soprattutto all’ambiente della moda, in quanto adottata dalle modelle costrette a mantenere sotto controllo il peso per sfilare in passerella. Adesso, la pazzia di cibarsi di batuffoli di cotone imbevuti di sostanze, come ad esempio di succhi di frutta, si sta diffondendo anche al di fuori del mondo della moda e soprattutto tra le ragazzine.

Gli esperti si sono, naturalmente, scagliati contro questa assurda pratica; primo fra tutti il dottor Luigi Oliva, specialista dell’Alimentazione e Coordinatore dello studio specialistico di prevenzione e cura dell’obesità e disturbi alimentari di Mestre-Venezia, che spiega:

È una follia: il cotone non è cibo, è una sostanza non digeribile e si corre, tra gli altri, il rischio di ostruzionismo intestinale.

Ma non solo: si rischiano anche intossicazioni da contaminanti, in quanto il cotone che viene ingerito non è sempre tale, in quanto spesso si tratta di altre fibre sbiancate artificialmente. Va da sé che, queste diete estreme provocano anche dei danni all’organismo: in primo luogo ci si abitua a comportamenti alimentari errati e poi si priva il corpo di nutrienti e calorie essenziali per il giusto funzionamento dell’organismo.

Come spiega il dottor Oliva, quando si dimagrisce troppo e molto in fretta, quando si ritorna a mangiare normalmente si finisce per riacquistare peso, ma non solo: i comportamenti alimentari sbagliati fanno perdere anche muscoli e tonicità, perché si riducono sia la massa muscolare che il quantitativo d’acqua all’interno dell’organismo.

La dieta del cotone, però, è solo l’ultima arrivata in fatto di follie per perdere peso e per non ingrassare: i dati resi noti dal Ministero della Salute mostrano quanto siano diffusi la tendenza all’anoressia e i cosiddetti comportamenti alimentari “atipici”, ovvero tutti quei casi che non rientrano pienamente nell’anoressia e nella bulimia ma che vi assomigliano e, quindi, vanno tenuti sotto controllo.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>