Le migliori App per perdere peso velocemente

di Redazione Commenta

Le applicazioni possono essere un valido aiuto per perdere peso. A sostenere questa tesi sono i ricercatori della Northwestern university Feinberg school of medicine di Chicago, che hanno verificato il funzionamento di alcune App durante un trattamento dimagrante. È emerso che chi ha utilizzato l’assistente digitale, nel 36 percento dei casi, ha perso più peso di chi invece non aveva sfruttato quest’aiuto tecnologico.

I dati hanno inoltre dimostrato che chi ha utilizzato l’allenatore elettronico ha perso in media 3,9 chili in più rispetto agli altri, fino a perdere 6,80 chili in un anno mantenendo poi il nuovo peso nel tempo. Le App sono un po’ come un’agenda che permette di monitorare il proprio comportamento alimentare, avendo sempre un occhio alle calorie e all’equilibrio dei pasti. È ovvio, non possono sostituirsi a un medico, ma possono sicuramente aiutare il processo di dimagrimento. Quali sono le app più utili?

Peso sano per Adulti

È tra le migliori App World monitoraggio del peso, TargetWeight permette di studiare un profilo personale (altezza, peso, indice di massa corporea). Ogni giorno poi fornirà delle indicazioni per mantenere il peso forma o perdere i chili di troppo. Per sfruttare al meglio questo strumento è consigliabile porsi degli obiettivi, anche piccoli. Inoltre, associate l’App a uno stile di vita sano: non fumare, mangiare in modo intelligente, fare sport, ecc. Il costo? 1,79 euro.

Nike Training Club

Serve a fare sport con una certa serenità. In base all’obiettivo che si desidera raggiungere c’è un tipo di allenamento (elaborato sul proprio peso forma/età/ livello). Ci più di 85 programmi di addestramento multi-dimensionale. Cosa importante: si scarica gratuitamente dall’Apple store.

IDieta – i trucchi per dimagrire

Questa App è stata studiata appositamente per perdere peso. Contiene le migliori diete (dalla dieta delle verdure a quella della vitamina C, dalla dieta per dimagrire dopo le feste alla dieta zona). È realizzata in modo tale da seguire con costanza dei programmi di 50 giorni. Il costo? 0,89 euro.

Lose it!

Bilanciare le calorie e il movimento è da sempre la soluzione migliore per perdere peso. Quest’app, gratuita, permette la realizzazione di un piano di allenamento: registra i miglioramenti, ma anche gli errori. È in inglese ma è estremamente intuitiva anche per chi non lo mastica perfettamente.

Dimagrire con piacere

È più di una semplice App, è un gestionario dei comportamenti alimentari creato da Christian BOELDIEU, psicologo francese.  Serve quindi per analizzare la relazione con il cibo, lo stress e l’attività fisica, al tempo stesso monitorare ogni apporto calorico degli alimenti, comporre e registrare i pasti e ricette. Inoltre, serve per combattere l’effetto yo-yo. Il costo? 2,69 euro.

Il tuo peso forma e IMC

Il tuo peso forma e IMC serve invece per calcolare l’indice di massa corporea e ovviamente quello che dovrebbe essere il peso ideale. Da questi due dati, l’app elabora dei consigli per dimagrire sia attraverso una dieta sia facendo un po’ di movimento.  L’App è gratuita e favorisce anche la socializzazione attraverso Facebook.

Meal Snap

È una sorta di controllore del pasto. Serve, infatti, per analizzare ciò che si sta mangiando e al tempo stesso registrare le calorie e i micronutrienti. Come funzione? Facile! Dovete semplicemente fare una foto del piatto e inserire una descrizione. L’App sarà in grado di reperire tutte le informazioni per calcolare esattamente l’apporto carico.  Ha, tra l’altro, una grafica davvero molto bella ed è gratuita.

40 30 30

Questi numeri vi dico qualcosa? Sono la base della Dieta Zona. Anche in questo caso si tratta di un’ App gratuita che permette di calcolare la percentuale di calorie di ogni cibo, dividendole tra carboidrati, proteine e grassi. L’unico limite per noi italiani è la lingua: è solo in inglese.

Photo Credit| ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>