Calza della befana per chi è a dieta

di Tippi Commenta

La befana, come recita il proverbio, tutte le feste si porta via, e aggiungerei, chiude il “ciclo” delle grandi abbuffate natalizie! Cosa mettere nella calza, allora, se si è a dieta? Uno strappo alla regola, durante le feste, non si nega a nessuno, ma fortunatamente le idee golose, ma a basso contenuto calorico, non mancano di certo.

Cosa mettere nella calza, allora? Niente di più facile che preparare con le vostre mani dei deliziosi dolcetti rigorosamente light!

dolci light per riempire la calza della befana

Biscottini con gli albumi (350 kcal ogni 100 grammi)

Ingredienti

2 albumi
100 g di zucchero a velo
150 g di farina
un pizzico di sale
la buccia di 1 limone

Preparazione

Sbattete leggermente gli albumi con la forchetta e poi aggiungete lo zucchero a velo, la farina, il sale e la scorza di limone grattugiata. Impastate bene con le mani fino ad avere un composto omogeneo, se il composto dovesse risultare troppo secco potete aggiungere un altro albume perchè magari le uova erano piccoline. Formate una palla, avvolgetela con la pellicola e poi fate riposare l’impasto in frigorifero per 30 minuti. Stendete la pasta su una spianatoia infarinata e fate una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore. Ricavate dei biscotti usando gli stampi, poi metteteli su una teglia coperta di carta da forno. Cuocete i biscotti in forno preriscaldato a 180°C per una decina di minuti.

Lecca lecca all’arancia (50 kcal per porzione)

Ingredienti

100 g di succo di arancia
100 g di acqua
80 g di zucchero di canna
cannucce di plastica sottili e colorate
carta trasparente
nastrini colorati

Preparazione

Unite tutti gli ingredienti in una casseruola e mescola. Mettete la casseruola su un fuoco moderato e continua a mescolare fino a far sciogliere completamente lo zucchero. A questo punto smettete di mescolare e lasciate cuocere il tutto. Quando il composto comincia a diventare denso, fatene cadere qualche goccia in dell’acqua fredda: se diventano subito solide la cottura è completa. Togliete la casseruola dal fornello e ungete una teglia da forno e versate dei cucchiai di sciroppo caramellato ancora caldo formando dei dischetti, pronta ad inserire un bastoncino in ognuno di essi prima che si solidifichino. Lasciate raffreddare e poi staccate i lecca lecca dalla teglia. Avvolgete i lecca lecca nella carta trasparente lasciando fuoriuscire il bastoncino e chiudendo con un nastro colorato.

Per decorare la calza della befana potete usare anche della frutta secca, ad esempio i pistacchi sono un ottimi snack, da preferire certamente ai classici salatini, 2o g equivalgono a circa 12o calorie, mentre 20 g di mandorle hanno 115 calorie, meglio ancora le arachidi secche (non salate), 20 g, infatti, hanno 109 calorie. Non dimentichiamo, inoltre, che la frutta secca è ricca di proteine e di fibre, a cui si aggiunge un ottimo contenuto di acidi grassi mono e polinsaturi che esercitano un’azione protettiva contro l’obesità, il diabete e l’ipercolesterolemia. Da non escludere, la frutta essiccata, soprattutto le albicocche, 100 g, infatti, hanno solo 188 calorie. Anche le barrette ipocaloriche ricche di fibre, proteine e povere di glucidi e lipidi al gusto di cioccolato sono uno spuntino goloso. In genere, ogni porzione (da 40-50 g) si aggira intorno alle 180 calorie.

Naturalmente, incartate con cura ogni singolo pezzo con della carta velina colorata, in modo da rendere speciale e magico ogni dolcetto goloso. Se la calza è per il vostro ragazzo, che è a dieta, potreste usare una bella calza autoreggente rossa, di sicuro apprezzerà! Se, invece la calza della befana è per una vostra amica, potreste usare una calza di lana colorata, se ne trovano tante anche sui banchi del mercato. Insomma, le leccornie per riempire la calza, pur nel rispetto delle calorie previste dalla dieta, non mancano certamente, e prenderete per la gola chi scarterà i vostri dolcetti light.

Photo Credit|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>