3 bevande dissetanti senza zucchero da fare in casa

di AnnaMariaCantarella Commenta

Estate tempo di disintossicarsi. E la bella stagione è anche il periodo dell’anno durante il quale si beve molto di più, le temperature elevate del resto impongono di aumentare la normale quota di 2 litri di acqua al giorno. Noi vi proponiamo 3 bevande dissetanti senza zucchero fatte in casa, che saranno un’ottima alternativa all’acqua e che vi consentiranno di rimanere freschi e idratati, e di beneficiare dell’effetto drenante e disintossicante di alcuni ingredienti. Provate!

1. Acqua aromatizzata al limone e menta

Non c’è niente di più semplice da preparare. Si tratta di una bevanda senza zucchero che mette insieme le proprietà depurative del limone e il profumo intenso della menta fresca. Vi serve: un litro e mezzo di acqua naturale (ma anche effervescente naturale va bene), due limoni biologici, foglie di menta fresca quanto basta. Trasferite l’acqua in una caraffa e aggiungete il succo di un limone. Tagliate a fette o a spicchi l’altro limone (ben lavato) e tuffatelo nell’acqua insieme alle foglie di menta lavate. Lasciate il composto in frigo per qualche ora prima di consumare.

> 3 BEVANDE RINFRESCANTI E LIGHT CHE AIUTANO A DIMAGRIRE

2. Tè verde freddo alla pesca fatto in casa

Vi servono: due bustine di tè verde, due pesche, un cucchiaio di stevia (facoltativo). Preparate il tè nel modo tradizionale utilizzando un litro e mezzo di acqua minerale. Sbucciate le pesche e tagliatele a spicchi e aggiungetele al tè solo quando si sarà raffreddato. Coprite la caraffa con la pellicola e lasciatela in frigo per una notte prima di consumare. A piacere potete aggiungere stevia.

> TISANA ALLO ZENZERO, DEPURATIVA E DIMAGRANTE

3. Tisana fredda al mirtillo e frutti rossi

Vi servono una vaschetta da 250 grammi di frutti rossi misti (compreso il mirtillo) e un litro e mezzo di acqua minerale. Portate ad ebollizione l’acqua e poi quando è ancora caldissima tuffatevi i frutti rossi. Lasciate in infusione fino a quando la tisana si sarà raffreddata. Trasferite in frigo e consumate il giorno dopo. Anche in questo caso potete utilizzare la stevia per dolcificare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>