Qual è l’età giusta per mettersi a dieta?

 
Daniela
2 settembre 2011
Commenta

Il ritorno dalle vacanze non è mai facile e lo è ancora di meno se l’estate, oltre al ricordo delle piacevoli giornate al mare, vi ha lasciato anche qualche chilo di troppo dovuto ai piatti e ai dolci tipici di questa stagione: urge, quindi, una bella dieta del rientro per recuperare la linea faticosamente conquistata in primavera: se però non riuscite a dimagrire non fatevi assalire da troppo sensi di colpa: l’età, infatti, influisce molto sulla possibilità di perdere peso.

Una ricerca scientifica, infatti, spiega che l’età giusta per dimagrire, o meglio quella in cui è più facile perdere peso è quella compresa tra i 20 e i 30 anni, cioè quando il corpo della donna e nel pieno del suo vigore: in questa fascia di età, infatti, si consumano facilmente più calorie, il metabolismo è molto veloce, si è più inclini a seguire un’alimentazione sana e varia e si ha più tempo per fare sport.

Insomma: tutti motivi per cui una dieta ha più possibilità di riuscita se iniziata prima dei 30 anni, meglio se attorno ai 28, l’età indicata dagli esperti come quella fatidica per la riuscita di una dieta. In tala senso, la dottoressa Sue Back, coordinatrice della ricerca pubblicata sul Daily Mail, precisa:

Le donne oggi tendono a sposarsi tardi e i 28 anni sono l’età giusta per curare il proprio corpo e mantenere la propria figura, mangiando sano e facendo sport.

Lo studio è stato condotto con l’ausilio di 3.000 donne al di sopra dei 30 anni alle quali sono state poste diverse domande sulle loro abitudini alimentari e sulla possibilità di riuscita di una dieta e ben il 64% delle partecipanti ha risposto di essere cosciente del fatto che esiste un’età nella quale è più facile riuscire a stare a dieta e a dimagrire.

Inoltre, 38% delle donne di età compresa tra i 40 e i 50 anni ha ammesso di avere meno tempo da dedicare a se stesse e che la forma fisica non è più la loro priorità e di aver imparato ad accettare i difetti e ad essere più indulgenti nei confronti del proprio corpo.

 

Lista Commenti