Qual è il peso ideale?

di Claudia Commenta

 In questi giorni, in Israele, si è svolta una competizione di bellezza che ha visto tra le sue partecipanti le taglie forti. Le partecipanti infatti, rigorosamente sopra i 90 Kg, hanno gareggiato per conquistare il titolo di Miss Israele 2011. I concorsi rivolti a donne in sovrappeso non sono più una novità, anche nel nostro paese si organizzano numerosi concorsi di bellezza per le donne con qualche chilo di troppo.

Ma quando parliamo di chili di troppo quali sono i nostri canoni di riferimento? Nel corso degli anni abbiamo assistito ad una tendenza a raggiungere obiettivi di magrezza sempre più inquietanti, sembra infatti che l’obiettivo peso abbia spostato l’ago della bilancia sempre di a sinistra. Ci sono donne normopeso che aspirano a corpi sempre più magri o donne sottopeso che sono terrorizzate all’idea di prendere qualche chilo e che mettono in atto (nei casi più gravi) condotte alimentari o comportamentali volte a evitare di prendere peso (Anoressia e Bulimia). Inoltre, basta solo che un vestito che desideriamo acquistare ci stia stretto che cadiamo immediatamente nello sconforto più totale. Fermo restando che il sovrappeso è tra i fattori di rischio di numerose patologie e che il peso forma salvaguardia la persona dai vari rischi per la salute, c’è da chiedersi “Qual è il peso ideale?”. È il peso che ci permette di entrare in quei vestiti sempre più piccoli e striminziti? È il peso delle tante modelle che vediamo sfilare in passerella?

Credo che interrogarsi su questi aspetti sia importante al fine di evitare di inseguire uno pseudo peso forma che può portarci a conseguenze dannose per la nostra salute. Ritengo infatti che sia più importante chiedersi “Cosa mi aspetto da un corpo tonico e bello?”. Molte persone ritengono che avere un bel corpo dia una marcia in più nella vita (ricerca di un partner, intimità della coppia, successo nel lavoro, ecc.). Ma siamo sicure che un corpo grasso sia il responsabile di una vita sociale insoddisfacente? 

Il successo non dipende dai chili di troppo ma da come viviamo il nostro corpo, grasso o magro ch sia. Curare il proprio aspetto fisico è sicuramente importante ma, a mio avviso, quello che è più importante è riuscire ad imparare a saper portare bene il proprio corpo. Se non riusciamo ad amare il nostro corpo anche il più bello dei corpi non riuscirà a darci la felicità e non riuscirà a farci vivere con sicurezza nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>