La dieta dell’estate 2015? Quella del gelato di Pietro Migliaccio

di Mariposa Commenta

Buono e dolce, il gelato è uno dei dessert (anche merenda) più gustosi al mondo. Ma fa dimagrire? Analizzando questo prodotto potremmo solo rispondere no, ma è Pietro Migliaccio, presidente della Società Italiana di Alimentazione, ha studiato la dieta del gelato che propone un regime alimentare da circa 1.200 calorie al giorno adatto a tutti coloro che hanno già compiuto 16 anni.

gelato

Ovviamente, anche chi ha problemi di metabolismo o è diabetico deve sentirsi escluso da questo regime. Quello che di solito è visto come un dolce per chiudere il pasto o come una merenda, può essere un’alternativa al pranzo o alla cena.

Il gelato è, infatti, ricco di proteine dall’alto valore biologico e da grassi di qualità, contiene inoltre sia carboidrati facilmente assorbibili sia carboidrati complessi dall’assorbimento più lento, a patto che si scelga un cono o che la coppetta sia servita con una cialda o un biscotto. Non mangiate quindi il gelato da solo, deve sempre essere accompagnato.

Non da ultimo, contiene anche una buona dose di vitamine (in particolare la A e la B2) e sali minerali (come calcio e fosforo), che in estate sono davvero fondamentali per contrastare il caldo e mantenersi in salute. Consideriamo anche i liquidi contenuti: non ci disseta rapidamente, come un bicchiere di acqua fresca e non porta quindi una soddisfazione della sete immediata, ma non provoca l’effetto di successiva vasodilatazione. Si consiglia di seguire questa dieta a settimane alterne, per evitare sbalzi nutrizionali. Quali gusti scegliere? Via libera al piacere. Anche le creme sono concesse, purchè il prodotto sia di qualità.

Photo Credits | Shutterstock / Shebeko