Dieta per non ingrassare a Natale: i consigli di Pietro Migliaccio

di Daniela Commenta

Manca poco a Natale e, di conseguenza, ai momenti conviviali con gli amici e i parenti: dalle cene ai pranzi passando per gli aperitivi durante i quali scambiarsi gli auguri. Durante il periodo delle feste si sa, la possibilità di ingrassare è sempre dietro l’angolo, per non fare troppe rinunce durante i giorni di festa iniziate a prepararvi già da adesso seguendo i consigli del professor Pietro Migliaccio che ha messo a punto una dieta per prepararsi al Natale.

Per non fare troppe rinunce durante i giorni di festa, il professor Pietro Migliaccio, presidente della Società italiana di scienze dell’alimentazione, ha ideato una dieta ipocalorica da 1100 calorie da seguire una settimana prima di Natale.

Alla base della dieta del dottor Migliaccio ci sono la frutta, le proteine e le verdure, soprattutto sotto forma di minestrone; infatti, l’alimento principale di questa dieta da una settimana è il minestrone di verdure da mangiare tre volte a settimana con l’aggiunta di 40 grammi di pasta, un cucchiaino di formaggio grattugiato e uno d’olio.

Minestrone a parte, ecco cosa prevede la dieta del professor Migliaccio.

Colazione: 100 millilitri di latte parzialmente scremato, caffè a piacere con un cucchiaino di zucchero e una fetta biscottata, oppure tè a piacere con un cucchiaino di zucchero e due fette biscottate.

Spuntino: un frutto da scegliere tra mela, pera, kiwi, un’arancia, una banana, due mandarini e duecento grammi di ananas.

Pranzo: durante la settimana si possono alternare diversi tipi alimenti proteici, particolarmente consigliati sono il pesce e le carni bianche, ma anche le uova e il formaggio light, accompagnati da un contorno di verdure a piacere e mezza rosetta di pane; per condire è concesso un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva.

Merenda: un tè caldo dolcificato con un cucchiaino di zucchero accompagnato da due biscotti o due fette biscottate.

Cena: una porzione di carne o di pesce, un contorno a base di verdure e un po’ di pane che può essere sostituito da 150 grammi di legumi o di patate.

Infine, il professor Migliaccio consiglia di lasciare una cena libera durante la settimana di dieta, ovviamente senza esagerare. Queste indicazioni alimentari possono essere seguite da chiunque, anche se, in caso di particolari patologie, è bene consultare il proprio medico.

Link utili:

I consigli degli esperti per non ingrassare a Natale

 
Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>