Il Tofu e i derivati della soia migliorano la vita sessuale

di Mariposa Commenta

 State cercando una dieta per migliorare la passione, che non solo sia afrodisiaca, ma che dia una nuova energia? Il tofu potrebbe essere l’ingrediente perfetto. Si tratta di un formaggio vegetale, perché realizzato con il latte di soia, altamente proteico. E’ molto utilizzato in Giappone, mentre in Italia è scelto soprattutto da chi ha deciso di seguire la dieta vegetariana o quella vegana, come sostituto dei latticini più tradizionali.

Questo speciale formaggio, secondo i ricercatori del Department of Environmental Science, Policy and Management, dell’Università della California a Berkeley (UCB),  è in grado di aumentare e migliorare l’attività sessuale.
La ricerca è stata condotta su modello animale, ma secondo gli esperti ha delle corrispondenze sull’uomo. Come mai questo prodotto è così afrodisiaco? Il merito è dei fitoestrogeni rilevati in determinati alimenti a base di vegetali.

Non è questo il primo studio che collega i composti estrogeni contenuti nelle piante a un comportamento più disinvolto nella sfera intima degli uomini. I ricercatori, tra l’altro, si sono accorti che il consumo di foglie della Millettia, una pianta africana, può influenzare il comportamento sociale e sessuale dei colobi rossi ugandesi. Questa pianta è molto simile alla soia e contengono gli stessi livelli di fitoestrogeni, che agiscono sull’estradiolo e sul cortisolo. Questo dimostra che il tofu non è l’unico alimento in grado di migliorare positivamente la vita sessuale, ma tutti quei prodotti che derivano dalla soia o da piante affini.  Il dottor Michael Wasserman, coordinatore della ricerca, ha dichiarato in un comunicato stampa:

Questo studio è uno dei primi, fatti in un ambiente naturale, che fornisce la prova che le sostanze chimiche vegetali possono influire direttamente sulla fisiologia e sul comportamento agendo sul sistema endocrino dei primati. Con l’alterazione dei livelli degli ormoni e i relativi comportamenti sociali, così importanti per riproduzione e la salute, le piante possono aver giocato un ruolo importante nell’evoluzione dei primati, tra cui la biologia umana, in modi che sono stati sottovalutati.

Photo Credit| ThinkStock

[fonte]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>