Carni bianche: quali sono, valori nutrizionali e calorie

Le carni bianche sono generalmente ritenute più salutari rispetto alle carni rosse, tuttavia, come suggerisce anche il Ministero della Salute, è preferibile alternare i tagli più magri delle carni rosse a quelle bianche. Le carni bianche sono facili da digerire e povere di grassi, sono anche molto ricche di proteine nobili, aminoacidi ramificati e ferro, nonostante l’aspetto bianco (100 grammi di pollo e tacchino contengono rispettivamente 1,5 e 2,5 grammi di ferro). La diversità di colore tra le carni, infatti, non è dovuta alla quantità di ferro presente, ma alla presenza maggiore o minore di mioglobina (proteina che trasporta l’ossigeno nei tessuti muscolari), la cui concentrazione varia non solo in base alla razza, ma anche all’età. Gli animali giovani hanno meno mioglobina rispetto agli adulti e, di conseguenza, carni meno colorite.

Ricette light: pollo alla curcuma

Il pollo alla curcuma, è un secondo piatto particolarmente gustoso, ideale per chi è in sovrappeso e sta seguendo una dieta ipocalorica. Inoltre, grazie alla presenza della curcuma, è in grado anche di combattere lo stress ossidativo e quindi, l’invecchiamento precoce.

Pollo di soia: ecco l’ultimo ritrovato della scienza alimentare

Avreste mai potuto pensare che potesse esistere un pollo di soia? Pare proprio di sì ed è l’ultimo ritrovato della scienza alimentare, realizzato da una ricerca combinata tra il College of Agriculture, Food and Natural Resources e il College of Engineering, e pubblicata sulla rivista scientifica “Journal of Agricultural and Food Chemistry”.

La carne del pollo di soia è simile a quella del pollo tradizionale ma, oltre ad essere accessibile anche a vegetariani e vegani, è utile contro il colesterolo e per rafforzare le ossa. Il pollo di soia deriva dalla farina di soia, e in particolare dalle proteine che essa contiene, che sono state messe in un macchinario che le ha cotte e rese commestibili.

Milookhiyya, la zuppa di verdure egiziana

 

Milookhiyya (zuppa di verdure egiziana)

La zuppa di verdure egiziana è una ricetta della “cucina povera“, termine con il quale non indichiamo di certo cibi carenti di sapori o fragranze, anzi il contrario. Inoltre questa zuppa di verdure anche se corroborata da spezie ed erbe aromatiche, non richiede una preparazione complicata ma è affidata per la totalità ad ingredienti naturali e quel che è più importante, non è pesante (l’olio va dosato sempre per un massimo di due cucchiai e non può mancare in una dieta ipocalorica) .

Ingredienti per quattro persone: un pollo da brodo, un litro e mezzo d’acqua, un mazzetto di odori da brodo, 150 gr. di spinaci, mezzo cucchiaino di basilico secco, sale, pepe bianco, due spicchi d’aglio, una cipolla, due cucchiai d’olio, 4/5 pomodorini pachino, un cucchiaio di coriandolo macinato.

Per un cenone light usa curcuma, peperoncino e frutta secca

Per trasformare il cenone in un pasto appagante ma anche dimagrante, prova a cambiare l’approccio, e invece di pensare con rammarico a tutto ciò cui si deve rinunciare, convoglia le tue energie ancora di più verso quei cibi go­losi (come pesce, crostacei, frutta secca e cioccolata) che ti fanno sentire meglio, con conse­guenti risultati positivi davanti allo spec­chio e sulla bilancia. Pensandoci bene, come mai risulta così difficile dire “no grazie” all’offerta di una fetta di panettone extra proprio in questo mese rispetto al resto dell’anno? Perché questo dolce è così strettamente legato alle feste da esserne diventato una sorta di icona, e un rifugio per sfuggire allo stress che accompagna sempre il periodo di fine anno.

Basta scardinare questo meccani­smo mentale per accorgersi che si può fare a meno di questa morbida “coperta di Linus” alimentare regalandosi all’interno di aperitivi, pranzi e cenoni altri piaceri. Tra i vari trucchi alimentari, ce ne sono alcuni che consentono di sostituirei cibi killer dei cenoni (come gli arrosti, gli stracotti, i salumi degli antipasti, gli alco­lici, i cibi salati e il sale stesso) con degli equivalenti a volte ancora più gustosi e senz’altro più salutari: scopri quali sono e impara a sfruttarne non soltanto le pro­prietà dimagranti e anzi fame ma anche le virtù cosmetiche.

Secondo piatto light: insalata di pollo

 In estate, si sa, è sempre difficile trovare dei secondi piatti a base di carne che siano allo stesso tempo gustosi, freschi e nutrienti

Oggi noi ve ne proponiamo uno che riesce ad abbinare tutte e tre queste qualità con in più un occhio di riguardo alla linea, e cioè l’insalata di pollo, un ottimo secondo piatto che oltre alle proteine della carne, offre tutta la freschezza che solo le verdure possono dare, e il tutto in sole 180 calorie a porzione.

Ingredienti per 8 persone
600 g. di pollo, 100 g. di prosciutto cotto, 200 g. di fagiolini verdi, due mazzetti di radicchio rosso, un mazzetto di rucola, una carota, una cipolla, 100 g. di formaggio groviera, pepe nero.

Ingredienti per la salsa allo yogurt
Un vasetto da 125 g. d yogurt intero, un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, mezzo spicchio di aglio tritato finemente o spremuto, un cucchiaio di erba cipollina tritata, mezzo cucchiaino di semi di cumino, sale.